Questo sito contribuisce alla audience di

Abito da sposa cercasi, in arrivo in TV la sposa transgender #LOVEWINS

da Vincenza 983 visite0

Se siete delle inguaribili romantiche affette da iperventilazione e tachicardia alla vista di un abito da sposa, vi sarete quasi certamente imbattute in Abito da sposa cercasi (Say Yes to the Dress), il reality americano trasmesso in Italia da Real Time, nel quale promesse spose di ogni età ed estrazione sociale si recano in pellegrinaggio al negozio Kleinfeld Bridal di Manhattan, pronte a far impazzire lo stylist Randy Fenoli per scegliere il vestito perfetto per le nozze senza sforare il tetto massimo del budget.

Il prossimo 25 marzo in prima serata i fan americani del reality in onda su TLC conosceranno Gabrielle Gibson, la prima sposa transgender dello show (la seconda nel franchise, considerando la presenza di Precious Davis nello spin-off ambientato ad Atlanta, inedito in Italia): 33 anni, nata nel New Jersey, un curriculum di tutto rispetto come hair stylist e truccatrice, sposerà a novembre il fidanzato Jaden Rogers in una cerimonia country chic.

Con tutto quello che circola sui media riguardo la violenza contro le donne trans di colore, volevo mostrare che siamo persone che vogliono solo vivere ed essere felici.

La scelta dell’abito nuziale è stata una sfida:

Come donna transgender, lo shopping tradizionale non funziona come per le altre. Sono alta 1,85, ho appena fatto aumentare il seno. Pensavo in automatico che il mio abito sarebbe stato realizzato su misura, eppure desideravo fare shopping per l’abito con mia madre e il resto della famiglia.

Per fortuna lo staff del negozio e la troupe televisiva hanno messo da subito Gabrielle a proprio agio:

Sono rimasta piacevolmente sorpresa da quanto fossero gentili con me, sempre attenti e rispettosi. Non mi hanno mai chiesto dei miei interventi chirurgici o se avessi ancora questo o quello…

L’impatto sul pubblico televisivo non è da trascurare: l’audience del programma è formata da un pubblico molto vario, con una buona fetta di persone che non guarda di solito storie LGBT in TV.

Sono una donna transgender e voglio che la gente sappia che è possibile per noi trovare l’amore vero, autentico. Prima dovevo essere sempre “il segreto” per poter vivere una relazione. Finché non ho incontrato Jaden, sono stata il piccolo sporco segreto di qualcuno per tanto tempo. Mi era entrato in testa che sarei sempre stata “l’altra donna”, mai la moglie.

Nella puntata sarà presente anche un intervento del futuro marito Jaden, artista e graphic designer, trans FtM, escluso come da tradizione dalla scelta dell’abito della sposa. Con i dati preoccupanti che registrano già sette donne transgender assassinate negli Stati Uniti dall’inizio dell’anno, non vediamo l’ora di vedere in TV Gabrielle e la sua famiglia alle prese con la scelta dell’abito da sposa; per la cronaca, la scelta è ricaduta su un magnifico capo firmato Pnina Tornai (mica pizza e fichi).

Auguri agli sposi!

Share Button

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata

Puoi usare i tag HTML