Questo sito contribuisce alla audience di
NewsSocietà e politicavideo

Alessandro Cecchi Paone: «Sono il gay più famoso d’Italia»

alessandro_cecchi_paone

Qualche giorno fa, vi abbiamo parlato del discutibile spot elettorale di Cecchi Paone, in cui compare la sua dichiarazione d’amore per la moglie (in verità ex) e scompare ogni riferimento al suo attuale fidanzato. Gay.it , ha chiesto ad Alessandro Cecchi Paone stesso di spiegare il proprio spot elettorale e in un’intervista telefonica, il conduttore tv si lancia in una disarmante filippica spiegando che nel suo spot elettorale fanno la comparsa tutte quelle persone che lo hanno formato come uomo. Preso dal buonismo da campagna elettorale, in cui si fa leva sulla mamma, la religione e il comune senso del pudore che tanto piace all’Italia dei campanili, alla domanda su cosa rappresentino per lui queste persone, l’ex partecipante all’Isola dei famosi risponde che sono tutte persone che ama, aggiungendo che i gay hanno sempre bisogno di una donna accanto, in particolare la mamma.

Steve Jobs, ad esempio, rappresenta il suo amore per la tecnologia mentre Marco Pannella (bisessuale dichiarato) gli ha insegnato a combattere per i diritti civili, compresi quelli per gli omosessuali. L’intervista continua, fino a che Cecchi Paone non si fa prendere dal nervosismo quando gli fanno notare che papa Francesco, che secondo il presentatore è un progressista, qualche giorno fa ha scomunicato un vescovo australiano pro gay. Da questo momento inizia il vero show, con un Cecchi Paone che si inalbera e preso da un momento di puro protagonismo afferma di essere l’unico candidato gay dichiarato schierato nel collegio elettorale del centro sud oltre che ad essere il gay più famoso d’Italia.

In merito a quest’ultima affermazione avrei da fare notare a Cecchi Paone che, anche in politica, non è l’unico ad aver fatto coming out; basti pensare a Nichi Vendola, Leo Gullotta, Dolce & Gabbana (che di sicuro sono più famosi di lui) e Tiziano Ferro tanto per citarne alcuni. Per quel che riguarda Arcigay invece pare che questa famigerata associazione abbia ostracizzato il buon Alessandro in ogni modo mentre, invece, Silvio Berlusconi sia stato l’unico ad aver voluto fortemente la sua candidatura (sempre per la storia che l’Italia è il paese che amo).

Qui il video integrale con l’intervista e con uno splendido spot parodia finale.

Share Button
Tags
  • 95 Posts
  • 4,053 Followers
  • 153 Following

F

Finta rossa e devotissima fan di Simone Simons per cui farebbe qualsiasi cosa,compreso attendere 12 ore sotto la neve.Ama la pastasciutta, i libri e la buona musica.Non le piacciono i vecchi film americani dove il guidatore non guarda la strada ma questa è solo una citazione del favoloso Mondo di Amelie (che adora)

Articoli correlati

4 thoughts on “Alessandro Cecchi Paone: «Sono il gay più famoso d’Italia»”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close