Questo sito contribuisce alla audience di
Femminismo e dintorniNewsOpinioniTop Story

Caso Weinstein. Vladimir Luxuria e Selvaggia Lucarelli fanno la morale ad Asia Argento. Anche no!

Dopo le dichiarazioni al New York Times, Asia Argento è stata attaccata via social da Vladimir Luxuria e Selvaggia Lucarelli...

Sta facendo il giro del mondo la terribile vicenda che vede protagonista il produttore cinematografico Henry Weinstein, accusato di molestie sessuali ai danni di diverse attrici. Tra queste Asia Argento, che solo dopo 20 anni ha avuto il coraggio di raccontare, in un’intervista al New York Times, gli abusi subiti.

Lei con Weinstein, dopo gli abusi, ha comunque continuato a lavorare. E questo non è andato giù né a Vladimir Luxuria, né a Selvaggia Lucarelli. Entrambe, infatti, hanno puntato il dito contro l’attrice, accusandola in vari modi di essere stata “complice” del suo aguzzino.

Su Twitter l’ex parlamentare e attivista LGBT, nonché nuova testimonial di Coconuda, si è sentita libera di dire come si darebbe dovuta comportare l’attrice.

Asia Argento però ha deciso di rispondere.

In un lungo post su Facebook, Selvaggia Lucarelli si rivolge all’attrice, accusandola di essere stata complice di quegli abusi. Per meglio dire, abusi che non sono abusi:

Ora. Francamente. Vai a letto con un bavoso potente per anni e non dici di no per paura che possa rovinare la tua carriera. Legittimo. Frigni 20 anni dopo su un giornale americano raccontando di tuoi rapporti da donna consenziente tra l’altro avvenuti in età più che adulta, dovendo attraversare oceani, con viaggi e spostamenti da organizzare, dipingendoli come “abusi”. Meno legittimo. Ad occhio, sono abusi un po’ troppo prolungati e pianificati per potersi chiamare tali. E se tu sei la prima a dire che lo facevi perché la tua carriera non venisse danneggiata, stai ammettendo di esserci andata per ragioni di opportunità. Nessuno ti giudica, Asia Argento. Però ti prego. Paladina delle vittime di molestie, abusi e stupri, anche no. Facciamo che sei finita in un gorgo putrido di squallidi do ut des e te ne sei pentita. Con 20 anni di ritardo però.

Le posizioni di Luxuria e di Selvaggia Lucarelli mi lasciano l’amaro in bocca. Certo, Asia Argento è un’attrice famosa, figlia di un regista famoso, una “privilegiata”. E si sa, spesso nel mondo dello spettacolo il sesso è merce di scambio. Ma se la finissimo per un attimo di fare i saputelli, potremmo trovare nella storia dell’attrice le storie di tante donne comuni.

In questo caso, infatti, non è l’ambiente che fa la differenza. Ma il concetto di potere. Che è sempre – purtroppo – in mano maschili. Se poi Asia Argento si è sentita libera di raccontare la verità a distanza di 20 anni, perché stupirsi così tanto? Quante donne continuano a lavorare fianco a fianco con i loro aguzzini? Quante donne sopportano mariti aguzzini, quante ragazzine sopportano insegnanti aguzzini, preti aguzzini, allenatori aguzzini, addirittura genitori aguzzini? Ci sono dinamiche che si innescano che tu sia operaia o la regina d’Inghilterra. Che tu sia una donna manager o un’attrice acclamata. E fare i (finti) moralisti su episodi come questo è davvero triste.

Ultima cosa (che personalmente trovo ancora più triste): per me Henry Weinstein era un mito. In questi anni ha prodotto alcuni dei film che ho amato di più, da Bastardi Senza Gloria, a Sin City, Carol, passando per Trans America. Molti dei suoi film hanno fatto tanto per la comunità LGBT. Ed è davvero sconsolante scoprire che dietro ciò che ci ha reso felici, a volte orgogliosi, ci fosse un uomo così orribile.

Share Button
Tags

5 thoughts on “Caso Weinstein. Vladimir Luxuria e Selvaggia Lucarelli fanno la morale ad Asia Argento. Anche no!”

  1. Complimenti a chi ha scritto l’articolo. Luxuria e Lucarelli dovrebbero tacere, veramente squallide. Asia è una donna vittima come tante del potere maschile che annienta e umilia la donna. I buonisti sono solo degli ipocriti. L’amara verità è uscita fuori e cavolo, un po’ di rispetto per il ricordo devastante e il trauma che ha subito Asia. Dire che se la sia cercata è proprio da perfide sgallettate.

  2. Ha ricevuto una valanga di insulti e non la credono in tanti solo perché è una che non è mai stata troppo simpatica e ha la faccia da sesso e scrivo sesso per non dire altro, cosa che per me è un complimento ma per tante persone vuol dire non essere una persona credibile o degna di rispetto

  3. non è vero che il sesso è sempre merce di scambio nel mondo dello spettacolo (o non più che altrove).
    asia argento ha subito molestie ma ha il torto di essere ricca, famosa e “non simpatica”. Il problema poi è che Asia Argento ha avuto anche rapporti consensuali con lui dopo quell’episodio e questo è bizzarro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

Close
Close

Abbiamo notato che usi un AdBlock

Lo sappiamo che può dar fastidio, ma la pubblicità ci permette di continuare il nostro lavoro. Per favore, disabilita il tuo ad blocker!