Questo sito contribuisce alla audience di

Checco Zalone contro le adozioni gay: «Non ammetto l’idea che una coppia omosessuale possa adottare un bambino»

L'aperitivo della domenica

Una cosa che da anni non riusciamo proprio a capire è perché a ogni personaggio, nel momento in cui diventa famoso, i giornalisti debbano chiedere cosa pensa delle unioni tra persone dello stesso sesso e di adozioni per coppie gay. È vero che l’Italia è il paese dei tuttologhi, dove ognuno ha un’opinione su qualsiasi argomento, e la esprime come se fosse il luminare di turno, ma a volte, il troppo storpia.

È il caso di Checco Zalone, campione di incassi al botteghino col suo nuovo film, Quo Vado, che intervistato da Vanity Fair si è prima scusato per la sua parodia di Tiziano Ferro, non troppo politically-correct, e poi alla domanda su come reagirebbe se scoprisse di avere un figlio gay, ha risposto:

Adesso fa tanto figo dire ‘Nessun problema’, ma in realtà ce ne sarebbero eccome. L’importante è superarli.
Ed è favorevole o contrario alla regolarizzazione delle unioni gay?

E infine, perché non chiederli cosa pensa del riconoscimento delle unioni civili?

È giusto che ci siano mentre non ammetto l’idea che una coppia omosessuale possa adottare un bambino.

Ora, se ognuno ha il diritto di dire la sua su ogni argomento, noi ci affidiamo alle parole della “nostra” Sara Freddini, che su Facebook commenta così le dichiarazioni di Checco Zalone:

Ahimè mi rendo conto di far parte di una piccola nicchia che di quei 4 film che ha fatto Checco Zalone va fiera di non…

Posted by Sara Freddini on Martedì 5 gennaio 2016

Share Button
Leggi  Ragazzo trans racconta la sua transizione sui social. VIDEO
Speciale Onda Pride 2017

8 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *