Questo sito contribuisce alla audience di
HighlightsPersonaggivideo

Tom Hardy: come mettere a tacere i giornalisti e le domande omofobe. VIDEO

Durante una intervista per il film Legend, a Tom Hardy viene chiesto di parlare della sua sessualità. Nel film ha infatti interpretato due gemelli nella Londra del Dopoguerra, di cui uno omosessuale. Uno dei giornalisti afferma che se nel film la sessualità del suo personaggio è chiara, poco si sa della sua e che in passato, in una intervista, sia stato “ambiguo”.

Il giornalista vuole prima sapere se le celebrità abbiano difficoltà a parlare della loro sessualità. A questa prima domanda Hardy risponde negativamente, ma quando poi chiede se il giornalista voglia sapere allora della sua sessualità risponde con una sola e semplice parola: «perché?».

Questa domanda mette in crisi il giornalista dando la possibilità all’attore di chiudere definitivamente la questione. Con una semplice domanda Tom Hardy ha mostrato l’inutilità dell’ossessione dei media per la sessualità delle persone famose. Non c’è un vero motivo per il quale quella domanda è stata posta ma solo “generare” gossip. Ed è l’ora di smetterla!

Share Button
Tags

1 thought on “Tom Hardy: come mettere a tacere i giornalisti e le domande omofobe. VIDEO”

  1. a parte che sei in ritardo con questa notizia, ma poi tom hardy è stato un gran cafone. il giornalista era di una testata omosessuale, quindi la domanda ci stava, considerando poi che lo stesso hardy, quando ancora era un mezzo sconosciuto, aveva ammesso di aver “sperimentato” (forse per far parlare di sé?). e poi basta con questa demonizzazione. gli etero parlano continuamente della loro sessualità, ma quando si parla di omosessualità diventa un argomento sconveniente?? tutti a dire “fatevi gli affari vostriii!11!!!1!11!”. bah, se andiamo avanti così il taboo non verrà mai sdoganato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Close

Abbiamo notato che usi un AdBlock

Lo sappiamo che può dar fastidio, ma la pubblicità ci permette di continuare il nostro lavoro. Per favore, disabilita il tuo ad blocker!