Questo sito contribuisce alla audience di

Cos’è davvero la mascolinità? La bellissima storia di Pol. VIDEO

da Arianna P 2.287 visite2

Circa dieci anni fa iniziavo una tesi da laurea che non sapevo bene da dove sarebbe partita e dove sarebbe finita… Ma visto che non si sta parlando di me, sarò breve, l’assunto della mia tesi diventò: lasciate che le persone transgender possano parlare direttamente delle proprie vite e delle proprie esperienze. Nessun intermediario, nessuna rappresentazione filtrata dallo sguardo o commento di terzi, nessuna interpretazione, solo vita

> > DA NON PERDERE

Queste vite avrebbero permesso così non solo di squarciare il velo del pregiudizio (che 10 anni  fa era ancora peggio – specie nei media – di oggi) e di capire tante cose, non solo sulle loro storie ma anche su di noi, perché il mondo è molto meno binario di quanto pensiamo e di quanto tutti siamo costretti a pensare.

Ecco quando oggi a distanza di 10 anni vero che Internet e non solo, sono ormai “pieni” di storie di persone T e di rappresentazioni corrette delle persone transgender mi si riempie il cuore. E le parole di Pol oggi in questo video di Playground sono la sintesi di tutto quello che io avevo scritto in una semplice tesi di laurea, ma che oggi è realtà.

Cosa significa davvero essere mascolini? Chiedetelo a chi come Pol avendo transizionato è passato da essere un oggetto sessuale ad essere quello temuto in quanto possibile aggressore. Chiedetelo a chi si chiede “se non esistessero i generi, avremmo davvero così bisogno di essere in transizione”? Chiedetelo a chi non si ritrova nei modelli imposti dalla nostra società, in nessuno, e decide allora di crearsi il proprio mixando tutto ciò che ha a disposizione e conosce. 

Perché indifferentemente dalla nostra identità di genere o orientamento sessuale, dovremmo fare tutti come Pol per essere davvero liberi di essere noi stessi, fuori dalla gabbie che ci costruiscono attorno o in cui spesso di autorinchiudiamo.

Share Button
Speciale Onda Pride 2017
Community

Commenti (2)

  1. uomini e donne sono soggetti sessuali

  2. spesso si scambia la mascolinità (per la femminilità è lo stesso) col suo stereotipo in realtà la mascolinità è plurale, ci sono tanti modi di essere maschio quanti sono i maschi nel mondo, modi più frequenti e meno frequenti ma sempre legittimi. un maschio è tale se è muscoloso e se non lo è, i maschi hanno i capelli corti e hanno i capelli lunghi, sono duri e sono sensibili, i maschi cisgender sono uomini, e gli uomini ftm sono una minoranza di uomini (nati in u corpo del sesso opposto) ma comunque uomini. E anche gli uomini sono oggetto di attrazione sessuale, questa non è oggettivizzazione

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata

Puoi usare i tag HTML