Questo sito contribuisce alla audience di
HighlightsNewsSocietà e politica

Da nord a sud gli eventi per la giornata mondiale contro l’omofobia

stop-omofobia

Domenica 17 maggio sarà la giornata mondiale contro l’omofobia e la transfobia. Per l’occasione ci saranno eventi in tutt’Italia. Da Nord a Sud, lo stivale si trasformerà in un’enorme bandiera rainbow, nella speranza che, prima o poi, l’omofobia e la trasnfobia siano solo un lontano ricordo. E allora ecco alcuni dei principali eventi da non perdere!

Cominciamo dal Sud. Domenica 17 maggio a Lecce ci sarà la seconda edizione del Rainbow Day, organizzato dall’associazione LeA, con un percorso itinerante che toccherà le principali piazze della città, con giochi per bambini, letture arcobaleno, spettacoli di street artist e laboratori creativi tematici. Per finire con l’aperitivo in musica e il party finale alla Masseria Ospitale. Tutte le info qui.

Nella capitale, invece, l’appuntamento è sempre domenica 17 maggio alle 16:30 in Piazza del Popolo, con il flash mob organizzato dal gruppo Facebook, I’m gay, any problem? I partecipanti dovranno avere con sé un libro o un quaderno (di qualsiasi tipo, forma o dimensione), da tenere tra le mani mentre gli organizzatori leggeranno un discorso in memoria delle vittime (esplicito il richiamo alle manifestazioni delle sentinelle in piedi) Alla fine del discorso, partirà il fischio e sarà possibile baciarsi o abbracciarsi con il vicino. È gradito un indumento giallo, come il colore del pride. Tutte le info qui.

Sempre in centro, per l’esattezza a Fano, Agedo (Associazione genitori di omosessuali) e Arcigay Agorà propongono una serie di eventi per ricordare la Giornata in collaborazione con Rete degli Studenti Medi, Cgil, Arci, Anpi. Domenica 17 maggio nella Sala della Concordia del Comune di Fano alle ore 10 sarà inaugurata in anteprima la Mostra “Omocausto: lo sterminio dimenticato degli omosessuali”. Alle ore 16:30, nell’aula didattica della MeMo verrà proiettato il documentario “Essere Lucy” di Gabriella Romano che racconta la storia di Lucy, una transessuale italiana che ha vissuto la terribile esperienza dell’internamento a Dachau. Tutte le info qui.

A Siena, invece, il  Movimento Pansessuale- ArciGay Siena lancia la settimana contro l’omofobia, #iodicosì, con un testimonial d’eccezione: Carlo Gabardini. Venerdì 15 maggio alle 18.30 presso la Libreria Caffetteria Carta Zucchero (Via Camollia 92) l’attore e autore presenterà il suo libro “Fossi in te io insisterei. Lettera a mio padre sul perché non dobbiamo avere paura a essere felici” (Mondadori). Sabato 16 maggio, dalle 9 alle 13 presso il Dipartimento di Scienze Politiche (Via Mattioli 10) ci sarà “Nel nome del padre. Donne e omosessuali tra libertà e fede” organizzata dalla rete #dallapartedeidiritti, incontro dibattito per riflettere sulla condizione delle donne e degli omosessuali nelle principali confessioni religiose e promuovere il dialogo interculturale. Domenica 17 maggio, invece, si comincia con #RUNforRIGHTS, Urban Running e Walking per i diritti: una corsa e passeggiata per amatori contro le discriminazioni. La giornata si concluderà a Castelnuovo Berardenga, grazie all’iniziativa LOVEisRIGHT in programma al Teatro Vittorio Alfieri – Castelnuovo Berardenga (SI). Tutte le info qui.

A Bologna, da non perdere, martedì 19 maggio, il flash mob #unamicoinpiù, organizzato da PROGETTO PRISMA, in collaborazione con Rete degli Universitari Bologna, Le Cose Cambiano e Diversity. Alle 16, in Piazza Verdi insieme a tantissimi palloncini colorati, ospiti e amici per dare vita a un flashmob multicolore in occasione della Giornata Internazionale contro l’omofobia. A seguire, l’incontro “E VISSERO FELICI E CONTENTI: gli adolescenti LGBT nell’editoria contemporanea”, con Justin Tindall (coordinatore affiliati per It Gets Better Project), Cristina Obber (autrice del libro per ragazzi “L’altra Parte di Me”), Andrea Bergamini (direttore editoriale di Playground), Antonio Soggia, traduttore di “Io no… O forse sì!” romanzo di David La Rochelle, Giordano Aterini, editor di Rizzoli. Modera Chiara Reali. Tutte le info qui.

Andando verso il Nord, a Genova in piazza De Ferrari sabato 16 maggio, alle 16:30 ci sarà una nuova edizione di Coloratamente, ovvero incontri, eventi all’interno della città dedicati alla lotta contro l’omo-transfobia, organizzati da ll Coordinamento Liguria Rainbow, con il patrocinio della Regione Liguria, del Comune di Genova e di Palazzo Ducale. Tutte le info qui.

casarcobaleno-omofobia

A Torino, invece, sabato 16 maggio CasArcobaleno, insieme all’ONG M.A.Ì.S. (Movimento per l’Autosviluppo, l’Interscambio e la Solidariet) organizza #stereoTIpiAMO, un evento per decostruire gli stereotipi e i pregiudizi nei confronti delle persone lesbiche, gay, bisessuali e transessuali, dalle 11 a mezzanotte il Balôn, cuore della multiculturalità torinese. L’evento continua domenica 17 maggio con un’iniziativa di Lush, in collaborazione con M.A.Ì.S. Dalle 9 alle 20, in via Garibaldi 51, acquistando Charity Pot si aiuterà a finanziare il progetto #stereoTipiAmo. Tutte le info qui.

Infine Milano. Domenica 17 maggio, alle 15 in piazza Duomo, il coordinamento Arcobaleno ha organizzato il flash mob #hungry4humanrights. Tutte le info, qui.

Mente, alle ore 20, presso l’Audirorium di Zona 3 in via Valvassori Peroni, l’Associazione Algo Mas in partnership con ALA Milano Onlus organizza un evento con la proiezione del film “Hedwig and the angry inch” di John Cameron Mitchell, per il mercato italiano ribattezzato “Hedwig – La diva con qualcosa in più”. Tutte le info qui.

Chiudiamo con due video, uno realizzato dai ragazzi della LUISS Arcobaleno #contasudime, e l’altro realizzato da ArcilesbicaxxBergamo, Forse non lo sai ma anche questo è amore. Enjoy!

#contasudime – Studenti Luiss uniti contro l’OmotransfobiaGrazie a tutti i rappresentanti degli studenti, le associazioni e i giornali Luiss che hanno voluto partecipare. Grazie a Paolo Iervolino e Piervincenzo Lapenna che hanno dato il via al progetto. Oggi gli studenti Luiss ci mettono la faccia per la dignità e l’uguaglianza.
A chi ha perso quest’occasione, diciamo che li aspettiamo a braccia aperte, in futuro.

Contate su di noi!
#contasudime

Posted by L. Arcobaleno on Martedì 12 maggio 2015

Share Button
Tags

5 thoughts on “Da nord a sud gli eventi per la giornata mondiale contro l’omofobia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Close

Abbiamo notato che usi un AdBlock

Lo sappiamo che può dar fastidio, ma la pubblicità ci permette di continuare il nostro lavoro. Per favore, disabilita il tuo ad blocker!