Questo sito contribuisce alla audience di
Femminismo e dintorniNewsSocietà e politicaTop Story

Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne: Ruby Rose e Cara Delevigne chiedono giustizia

Come possono le donne sentirsi al sicuro se nemmeno la giustizia le protegge?

Il 25 Novembre è passato tra le proteste di tante (e il silenzio di molti), ma in tutto il mondo donne e uomini hanno approfittato della giornata indetta dalle Nazioni Unite per parlare, urlare, diffondere e cercare di spezzare quelle catene che tante culture maschiliste (anche nelle società più evolute) vogliono tenere ai polsi di moltissime donne e bambine, costringendole a violenze inaudite e sottomissioni che spesso terminano con l’omicidio.

Ruby Rose e Cara Delevigne, che da sempre ammiriamo per la loro lotta contro discriminazione e abbattimento degli stereotipi di genere, hanno condiviso sui loro account Instagram una foto dove si chiedono: dov’è la giustizia?

This is totally backwards! Where is the justice in this so called justice system?

Un post condiviso da Cara Delevingne (@caradelevingne) in data: 27 Nov 2017 alle ore 00:52 PST

Le cose devono cambiare e lo faranno

Le due modelle e attrici si riferiscono alla delicata storia di Cyntoia Brown che sta affollando i giornali in questi giorni paragonandola alla sentenza che Brock Turner ha ricevuto nel 2016 per aver stuprato una ragazza svenuta per il troppo alcol dopo una festa nel campus che frequentava. La lettera della ragazza aveva fatto il giro del mondo ed era stata letta al processo, ma essere un maschio bianco, giovane, con la fedina penale pulita e – più volte sottolineato dai giornali – campione di nuoto, possono valere molto per giudicare un’azione che “è durata solo venti minuti, su più di 20 anni di vita” (parole del padre di Turner). Invece se vieni ripetutamente stuprata, costretta a prostituirti da quando avevi 16 anni e poi riesci a uccidere il tuo aguzzino… ergastolo.

Dov’è la giustizia in questo così definito sistema di giustizia, si chiede Cara? Ce lo chiediamo anche noi. La grandiosa “rivolta” di Hollywood in questi ultimi mesi è solo una delle tante gocce nel mare della lotta per la libertà delle donne. Libertà di vivere la propria vita senza essere giudicate per i propri vestiti, violentate e uccise da coloro che credono di essere padroni delle loro esistenze. sconosciuti o amanti che siano. La strada è ancora lunga ma ora il vaso di pandora che tanti temono è stato scoperchiato… non lasciate che altri vi tolgano la voce e combattete per la vostra libertà di esistere!

Share Button
Tags
  • 95 Posts
  • 4,053 Followers
  • 153 Following

Ahlen

Nerd.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close