Questo sito contribuisce alla audience di

Londra. 1000 persone contro le deportazioni dei gay in Cecenia. VIDEO

da Fou Savant 1.629 visite0

Ieri si è tenuta quella che ci auguriamo sia la prima di numerose proteste in tutto il mondo contro le condizioni dei gay ceceni, rastrellati dalle loro case e rinchiusi in prigioni-lager sul confine tra la Georgia e la Cecenia.

Si parla di almeno cento persone rinchiuse, e tre morti, ma i numeri potrebbero essere molto più alti, dato che è difficile farsi un’idea chiara per la mancanza di associazioni nel territori, l’omertà e la paura di essere nuovamente arrestati se si parlasse con la stampa o le associazioni no profit e LGBT.

Il comitato “Pride in London” ha organizzato una veglia di protesta vicino all’ambasciata russa. Circa mille dimostranti si sono presentati per urlare la loro rabbia verso una situazione inaccettabile, e che nel 2017 dovrebbe essere solo un ricordo del nazismo di cui vergognarsi. Sono stati deposti dei fiori sopra un grosso triangolo rosa – simbolo dei prigionieri omosessuali del lager nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale – proprio davanti al cancello dell’ambasciata.

In Italia a Milano è stata organizzata per martedì 18 Aprile alle 20:30 una fiaccolata davanti al Consolato della Federazione Russa in via Sant’Aquilino 3. Il silenzio delle istituzioni italiane ed europee continua ad essere assordante.

Share Button

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata

Puoi usare i tag HTML