Questo sito contribuisce alla audience di
NewsPrimo pianoSocietà e politica

Pontida. Parcheggi rosa solo per le donne etero

Il Comune di Pontida ha realizzato una serie di parcheggi solo per le donne, purché siano etero!

Pontida è uno dei luoghi simbolo della Lega. Dai tempi della Prima Repubblica, Umberto Bossi era solito tenere nella città bergamasca il raduno dei suoi e urlare “Roma ladrona”. Poi il Carroccio è andato al governo e Roma non è più ladrona, nemmeno noi meridionali siamo più così puzzolenti e maleducati. Il problema ora sono gli immigrati e i gay (dico gay perché sono una signora, ma so che loro si esprimerebbero in maniera più colorita).

Ebbene, a Pontida, ancora roccaforte leghista, il sindaco ha ben pensato di realizzare delle strisce per il parcheggio destinate alle donne. Nella mia infinita ignoranza ho pensato: «Figata! Hanno capito che noi donne non sappiamo guidare, e ci fanno i parcheggi più larghi!». E invece, i parcheggi rosa sono destinati alle gestanti e alle donne con figli (che magari vanno in giro un Suv grande come il mio monolocale e non lo sanno parcheggiare).

A proposito di questa meravigliosa iniziativa, però, dalla città bergamasca ci tengono a precisare: «Solo per donne etero». Ora, posto che una donna lesbica non credo abbia tutto questo piacere a vivere in quel di Pontida (poi chi lo sa, c’è un sottobosco LGBT che mi sfugge… e sfugge anche alla giunta comunale), ma come fai a capire se una donna è etero o lesbica?

Punto primo, i figli li facciamo anche noi. Punto secondo, le lesbiche guidano male come qualsiasi altra donna. Non è perché abbiamo un determinato orientamento sessuale che, invece di essere imbranate al volante, siamo delle Hamilton in gonnella. E la storia del camion in doppia fila è solo leggenda metropolitana. Le lesbiche il camion non lo parcheggiano: lo smontano come se fosse un mobile Ikea e se lo portano in giro.

Scherzi a parte, l’iniziativa del comune di Pontida è davvero imbarazzante e la dice lunga sul livello di stupidità (e di omofobia) di certe amministrazioni locali. E allora è meglio riderci su!

Share Button
Tags

3 commenti per “Pontida. Parcheggi rosa solo per le donne etero”

  1. Wow! Come spendere i soldi initilmente creando anche delle divisioni. Se invece si estendesse questo servizio a tutte le donne? Non dico tutti i giorni, però, si potrebbe farlo un giorno o due alla settimana.
    In Giappone hanno destinato un vagone del treno, per le donne, nei weekend, per evitare le molestie. Perché non si può fare una cosa simile in Italia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Close

Abbiamo notato che usi un AdBlock

Lo sappiamo che può dar fastidio, ma la pubblicità ci permette di continuare il nostro lavoro. Per favore, disabilita il tuo ad blocker!