Questo sito contribuisce alla audience di
LifestylePersonaggiTop Story

Shiloh Jolie Pitt, la figlia di Angelina e Brad, inizierà la transizione! [Aggiornato]

Ce lo chiediamo fin da quando la piccola Shiloh è apparsa a fianco di mamma e papà come mai  avesse quel look tanto mascolino. I più avvezzi a certe tematiche avevano intuito da subito potesse essere una bambina transgender, altri pensavano fosse solo una fase. 

E invece mamma Angelina e papà Brad che si sono dimostrati fin dal principio rispettosi dell’identità di Shiloh, hanno confermato che a 11 anni inizierà la terapia per transizionare e diventare uomo. O meglio vista la giovane età inizierà le terapie affinché il suo corpo non raggiunga mai la “femminilità” adulta. 

In questo modo per Shiloh la transizione in futuro sarà più facile, meno invasiva e più “efficace” come risultato. Ovviamente non mancheranno a breve grandi scontri sulla pelle di Shiloh stesso e di tutti i bambini transgender, che in epoca di ideologia gender e altre panzane, rischiano di essere vittime dell’opinione pubblica più becera.

Per fortuna Shiloh ha alle spalle una mamma e una papà che lo proteggono: “Io non forzerò mai nessuno dei miei figli a essere ciò che non è. Io e Brad la lasceremo sempre libera e rispetteremo le sue scelte”. E forse loro potrebbero essere di esempio ai tanti genitori che si trovano ad affrontare lo stesso percorso con i propri figli.

Aggiornamento: La notizia è circolata sui principali media nazionali e internazionali, ma è stata smentita dall’agenzia Afp. 

A prescindere dalla veridicità della notizia, resta il fatto che gli ex coniugi Pitt e Jolie hanno sempre lasciato la massima libertà di espressione a Shiloh. 

Share Button
Tags

16 commenti per “Shiloh Jolie Pitt, la figlia di Angelina e Brad, inizierà la transizione! [Aggiornato]”

  1. Aggiungo che i bloccanti della pubertà sono ben studiati perché si usano normalmente per la pubertà precoce (quella sì piuttosto dannosa anche per lo sviluppo osseo, più dei bloccanti). Avere il menarca a 14-15 anni in altri tempi era la norma. Ora capisco che abbiamo conosciuto una generazione di bambine con le mestruazioni a 8-9 anni, e quindi se sentiamo di una bambina di 11 a cui viene ritardato il menarca gridiamo alla manipolazione chimica, ma davvero non è niente di così terribile. I problemi veri verranno dopo!

  2. immagino che Shiloh/John sia seguito da ottimi medici e psichiatri che hanno valutato che bloccare la pubertà sia la soluzione migliore, e comunque è un procedimento reversibile e questo è positivo (anche se bloccare la pubertà qualche problema per lo sviluppo delle ossa potrebbe crearlo, insomma non è una cosa priva di effetti collaterali). Ma sul piano filosofico non è sufficiente che un bambino abbia abitudini riconducibili al genere opposto, e non è sufficiente nemmeno che dichiari di voler essere del sesso opposto per dichiararlo disforico, se è transgender solo il tempo lo dirà (e se lo è ha tutto il diritto di transizionare raggiunta la maggiore età se lo vuole). Io voglio vivere in un mondo dove i bambini maschi possono giocare con la Barbie se vogliono e possono farsi crescere le trecce restando maschi, non voglio vivere in un mondo in cui è sufficiente che un bambino giochi con la barbie o abbia lunghe trecce bionde per dichiararlo disforico e bloccargli la pubertà. Guardate che ci sono donne felicemente cis che da piccole volevano essere maschi perchè magari vedevano che i maschi facevano cose che anche loro avevano voglia di fare, non erano disforiche e meno male che non hanno bloccato la loro pubertà. stesso discorso per gli uomini

  3. Dato che nonostante il commento di Joey si è continuato a scrivere in proposito ripeto anche io: non ha iniziato la transizione con il testosterone, sono solo bloccanti della pubertà, nel caso decida di non transizionare e di smettere di assumere i bloccanti lo sviluppo sessuale femminile avverrà normalmente, nel caso ritenga sia opportuno transizionare verso il genere maschile eviterà un po’ di misgenderizzazione, operazioni in più, difficoltà a passare e ripeto, operazioni in più come la mastectomia, che non è proprio uno spasso. Ha 11 anni, non è più un bambino, e si identifica come ragazzino da quando è piccolo, non è così probabile che la sua identità di genere sia femminile, e se così fosse e interrompesse i bloccanti nei prossimi non ci sarebbero conseguenze sul suo sviluppo femminile, gli effetti dei bloccanti sono totalmente reversibili, quelli della pubertà solo con più operazioni impegnative e un bel po’ di ormoni. Dov’è il problema? Da ragazzo trans avrei sognato un’opportunità del genere a 11 anni.

  4. Un bambino di 11 anni non può avere consapevolezza di cosa significhi una transizione sessuale e delle conseguenze che comporta.

    Ci sono tutti i tempi e gli spazi per fare questa scelta in un’età più consona per una decisione così importante.

    Altrimenti non capisco perché non possiamo permettere ad un 11 enne di votare o emanciparsi socialmente dai genitori in virtù delle ricerca della felicità.

    1. Votare è prendere una decisione, sentirsi uomo o donna non è una decisione, esattamente come non lo è essere lesbica.
      Io lo sapevo parecchio prima di avere il diritto di voto, ed è una cosa che non ho dovuto scegliere, al massimo ho dovuto accettarla.

    2. Tzara concordo con te. Sono favorevole al fatto di assecondare le volontà dei propri figli per farli stare bene e farli sentire meglio ma per quanto riguarda le transizioni sono cose così delicate che trovo assurdo lasciar prendere decisioni a degli individui così giovani

  5. Ho sempre amato Angelina ma penso che per fare cambiare sua figlia deve aspettare la sua maturità soprattutto mentale e lasciar decidere a lei da grande chi essere cambiamo e ci evolviamo sempre e se un giorno maturando non si troverà più a suo agio?anche la maturità sessuale si evolve in continuazione spero sia solo un gossip

  6. siamo sicuri che imbottire una persona di 11 anni di ormoni sia una buona idea? Tante donne avevano un look maschile da piccole ma non erano transgender, erano donne cis

    1. E il bambino stesso ad aver sempre affermato di sentirsi “maschio”: la cura serve a tardare lo sviluppo sessuale, in modo che quando raggiungerà la maggiore età sarà lui a decidere sul suo futuro…

    2. Non verrà imbottita di nessun ormone. A questa età ai bambini transgender viene data una cura che blocca gli ormoni impedendo in pratica la pubertà. Si puo’ scegliere di smettere questa terapia quando si vuole e se lo si fa la pubertà avverrà normalmente, solamente un po’ in ritardo. Se invece il bambino (ormai cresciuto) decide di transizionare allora si passa agli ormoni. Non c’è conseguenza e in questo modo il bambino puo’ decidere quando ha una maturità maggiore.

      1. allora va bene, faccio solo notare che se una bambina dice “vorrei essere maschio” e vuole mettere lo smoking o viceversa questo non implica che sia un bambino trans, solo il tempo dirà se lo è o no. E’ pieno di uomini e donne che da piccoli avevano atteggiamenti o abitudini tradizionalmente attribuiti al genere opposto senza che questo fosse indice di disforia

      1. io vorrei più informazioni, che cosa comporta ad esempio sullo sviluppo delle ossa prendere dei bloccanti magari per anni e po decidere di interromperli? Se avrò un figlio piccolo che dice di essere femmina lo lascerò libero di esprimersi, di vestire e giocare come vuole e gli starò vicino, lo farò seguire anche psicologicamente (da uno psicologo progressista aperto alle questioni di genere, non da un cattolico) ma non gli bloccherò artificialmente la pubertà. ripeto: E’ pieno di uomini e donne tranquillamente cis che da piccoli avevano atteggiamenti o abitudini tradizionalmente attribuiti al genere opposto senza che questo fosse indice di disforia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Close

Abbiamo notato che usi un AdBlock

Lo sappiamo che può dar fastidio, ma la pubblicità ci permette di continuare il nostro lavoro. Per favore, disabilita il tuo ad blocker!