Questo sito contribuisce alla audience di
LifestyleNews

Splendida splendente: i consigli di Lezpop per una chioma sontuosamente impeccabile

Non so chi sia e non ricordo dove ho trovato la foto ma è bellissima.

Alla redazione di Lez Pop ( ve ne sarete accorte) piace un sacco parlare di capelli. Tagli di capelli, persone che hanno tagli di capelli, risvolti semiotici di determinati tagli di capelli.I capelli sono una cosa importante, nonchè adorabile. In particolar modo se avete un taglio di capelli di quelli che attirano l’attenzione (you know what i mean) i vostri capelli sono fra le prime cose che l’ipotetica ragazza che state cercando di rimorchiare nel tal locale grazie ai consigli del manuale noterà. Ed immaginate la scena: mattina dopo, a letto, ella sta giocherallando con i vostri capelli, e la vostra chioma, grazie a piastra/tinta/altra piastra/sfilatura è simpaticamente secca come paglia.
Non è una bella cosa. Nessun taglio di capelli, nemmeno quello più minuziosamente studiato ed eseguito, sta su senza dei capelli sani. True story. Non importa quanti soldi avete speso, non importa chi ve li ha tagliati, non importa nemmeno quanto siate fighe di vostro: se i capelli sono in uno stato pietoso, si nota. Fidatevi che si nota. Alla vista,ed ancor di più al tatto. Capitolo tatto: ne approfitto per dire che c’è gente a cui, non importa quale sia la situazione, non importa quanto romantica possa esser stata la nottata/giornata/settimana, non importa quanto abbiate scopato bene la notte prima, dà fastidio, veramente fastidio che tocchiate i capelli. Non toccate i capelli della gente che non conscete bene e non toccate i capelli delle ragazze ricce che il riccio si smonta. Noi ragazze ricce odiamo quando ci smontate il riccio e vorremmo solo incenerirvi all’istante.
Ma che sito di Cultura Pop in Salsa Lesbica saremmo se non fossimo qui a darvi una mano anche per questo? Ecco perciò i magici consigli di LezPop per una chioma splendida splendente.
Perché dovreste darmi retta: io ho, bando alla modestia, dei capelli fantastici. In passato complice la loro incredibile resistenza ( grazie mamma, grazie papà) ho fatto loro di tutto: eccezion fatta per a- tingerli completamente in biondo platino ( grosso rimpianto) e b-rasarmi la testa a zero finchè ero in tempo, la mia chioma ha sperimentato veramente la qualsiasi. Arrivando a 27 anni integra, sana e particolarmente luminosa.Ora per riequilibrare questo momento di autocelabrazione vi dico che tanto sono sono belli i miei capelli, tanto sono profonde le mie occhiaie, e non vi è rimedio a questo. E a quanto pare i miei piedi sono troppo lunghi per il loro stesso bene. Però i miei capelli sono veramente veramente sani, ciao pubblicità dello shampoo bla bla pieno di siliconi. ( i siliconi nello shampoo sono una cosa cattiva e noi li odiamo)
Se sono riuscita a trasformare quel caschetto rosso troppo acceso style playmobil in questa chioma splendida splendente ( niente foto a documentare questa realtà,ancora una volta fidatevi, se volete chiamo la mia ragazza a testimoniare questa verità) Edit a causa delle grande richiesta, la prova provata di quanto dichiarato:

è stato perché a-decolarare i capelli costa b- non ho più 22 anni e c- i poveri capelli mi si spezzavano letteralmente in mano d- sono diventata  troppo pigra per stirarmi i capelli tutte le mattine. Ma! Come qualsiasi persona dotata di connessione a internet e del tempo libero, la mia chioma odierna è  è  soprattutto figlia della mia pigrizia che incontra i siti internet in cui si parla di inci, dei prodotti che effettivamente funzionano e fanno quello che ti hanno promesso e di tutte le immonde, atroci schifezze che potete trovare nel più suadente degli shampii. L’inci è una cosa seria ed è la via per la risoluzione di qualsiasi, e veramente qualsiasi, problema in campo cosmetico possiate mai avere. Quindi: inci più  un minimo di costanza più un minimo di autoproduzione = chioma splendida splendente. Veramente? Assolutamente si:

1 Poca Roba, buona roba.

Avete bisogno giusto di due cose: uno, lo shampoo. Due, il balsamo. Lapalissiano, fine. No, niente siero per le punte, no, niente maschera prima-durante-dopo. No, niente spray contro la neve, la nebbia, la grandine, lo scolorimento della tinta,il sole che arde, il sole che non arde abbastanza. Vi dotate di un buon shampoo e di un buon balsamo e la cosa finisce lì. E così si passa alla seconda questione

2 Dove compro la roba buona

Ovunque! Io e la mia chioma viviamo felici da anni con uno shampoo comprato al supermercato targato supermercato. Non c’è bisogno di spendere soldi su soldi su soldi per uno shampoo ed un balsamo onesti e fedeli. C’è solo bisogno di leggere l’inci, imparare cosa vi state versando sulla testa ( e cosa state regalando all’ambiente. Tipo shampoo ittotossico No? Sapevatelo), scegliere in maniera un filino più consapevole e fare delle scorte ( sempre fare delle scorte, estote parati.)

3 Come rimedio al danno

Perchè c’è sempre un danno a cui rimediare. Tagli esagerati, punte disastrate, troppo sole/troppo cloro/troppa lacca (ciao fidanzata, sto parlando con te), timta che doveva essere del tal colore e invece è uscita mon dieu in un altro modo. Abbiamo detto che vi servono solo un buono shampoo ed un buon balsamo. Perché? Perché tutto il resto ve lo potete fare in casa a costo zero, impegno praticamente zero, soddisfazione tanta.Come, cosa, quando e perché: leggete qui e l’arcano vi sarà svelato. Del caro, vecchio, sano DIY, baby.

4 Se proprio

Se proprio li dovete stirare/tingere/ piastrare/phonare/tingere/cotonare almeno proteggeteli, poveri piccolini. Non vi hanno fatto nulla di male, ma si ribelleranno facendovela pagare amaramente se non li tratterete con il dovuto riguardo. Pescate nel grande alveo dell’autoproduzione la ricetta che fa al caso vostro e datetvi da fare prima di farvi sotto con la piastra.

5 Pretty on the inside

Ah, il magico mondo degli integratori! Simpatici, colorati, adorabili integratori. Fatevi un giretto al supermercato, reparto “salutistica”,e  vi renderete conto di quanti integratori siano stati inventati/sintetizzati/elaborati per qualsiasi problema di qualsiasi natura e di qualsiasi portata. Il lievito di birra, ad esempio, costa poco e fa miracoli. In particolar modo se vi siete tagliate troppo i capelli e ora aspettate con struggente ansia che ricrescano.

6 Roma non è stata costruita in un giorno

Già. Non è che potete bistrattare per anni la vostra chioma e poi siccome avete deciso di usare il guanto di velluto ella si debba subito adattare. Abbiate pazienza, abbiate taaanta pazienza, e vederete che le cose miglioreranno. Pian piano, magari, ma miglioreranno.

Per tutti gli altri giorni c’è l’apposito cappello da lesbica:

Share Button
Tags
  • 93 Posts
  • 4,002 Followers
  • 153 Following

Marta

si è laureata in filosofia e ha trovato lavoro

Articoli correlati

19 thoughts on “Splendida splendente: i consigli di Lezpop per una chioma sontuosamente impeccabile”

  1. dalla foto i tuoi capelli sembrano proprio top! Ma non riesco a capire se:
    A son mossi o è un riccio morbido
    B te li fai da sola o porti una permanente
    Son 5 mesi che cerco di spiegare ai vari parrucchieri che ho cambiato (anche 2 in un giorno!) che li voglio così!

    1. ho un riccio molto morbido ( purtroppo) che sfocia nel mosso dopo alcuni giorni. niente permanente, sono naturali. ci sono svariate cose che puoi fare per accentuare il riccio se parti da una base mossa, quanto alle permanenti tutte quelle che ho visto io erano parecchio fittizie

  2. i miei non sono le lisci ne ricci e se non li domo con il Phon sembro un nido o una cima di broccolo( a voi la scelta U_U) in più ne ho moltissimi e sopratutto in estate soffro terribilmente il caldo (enjoy capello corto)per il resto sono molto resistenti e non ho le doppiepunte..altra pecca è che me ne stanno spuntando molti bianchi e di certo non sono saggia …quindi w la tinta ;_;

    ps amo gli articoli di marta XD

    1. cara amica, ti capisco. stando alla mia amata amica parrucchiera il solo mio ciuffo ha un diametro pari al girocoda di molte persone. per i tanti, troppi capelli non c’è soluzione. per il nè liscio nè riccio si, invece. scegli la strada ( liscio/riccio) e segui la via!
      Marta ringrazia per i complimenti

      1. La strada che ho scelto è di tenerli corti con ciuffo sbarazzino a coprire l’orecchio sinistro e devo dire che cosi mi ci trovo bene

  3. mannaggia a voi che siete tutte ricce e fighe.. vi ricordate betty spaghetti? Bene i miei capelli erano così (li odiavo) e dico erano perché settimana scorsa in un lampo di follia, io i miei capelli li ho COMPLETAMENTE rovinati..per la serie diciamo che sono momentaneamente decolorata/viola fluo sull’attaccatura e giallo banana sulle punte(non per mia scelta), completamente sfumata ad cazzum, come diceva la mia ex, e un consistenza che in confronto la paglia mi fa un baffo..risultato: li lego praticamente tutti i giorni(almeno ho l’impressione che siano vagamente viola) perché in giro come una cogliona non ci posso andare, ma anche da legati sembra che ho preso la scossa,non posso usare gel o lacca per farli stare giù con la coda perché se no li devo lavare tutti i giorni-col risultato che stingono ancora di più, ma tanto si sporcano lo stesso-se non più facilmente – a tenerli legati perché ho (ri)scoperto che la testa suda di più_erano circa due anni che me la cavavo col taglio alla mohicana/ciuffo/testa a cocomero..se penso quanto c’ho impiegato a farmeli ricrescere fino alla spalla e in quanto poco li ho sputtanati..altro che cappello da lesbica in giro ci devo andare con lo scafandro..

    1. burro di karitè ( sei euro al supermercato) e passa la paura. mattina e sera sulle punte e impacco una volta alla settimana

      1. mmmmai! loro tagliano solo con la macchinetta, la mia amichetta preferita che ha fatto la scuola di Tony and Guy dice che un taglio così è la mmmmmorte. No, mi sono solo documentata molto dopo aver smesso di piastrarli : )

  4. Marta, sai che questo posto mi fa soffrire tanto? Mi ricorda che 1. devo andare dal parrucchiere quanto prima 2. che sono costretta a tingermi i capelli da quando avevo 15 anni. E se sono ancora folti e ricci (al nature) devo ringraziare una buona dose di culo ;)

  5. almeno un dettaglio della chioma potevi postarlo comunque :D
    scherzi a parte, piacere,29 anni e orgogliosa della sua chioma priva di ricci ma pur sempre sanissima :D
    sono daccordissimo con te sul fatto:
    “niente spray contro la neve, la nebbia, la grandine, lo scolorimento della tinta,il sole che arde, il sole che non arde abbastanza”
    è un po’ lo stesso discorso che si dovrebbe fare per le creme solari\abbronzanti
    parola di DOC ;)

    1. eh sì,nasci bionda e pallida in una città di mare e poi mi racconti come si sta senza creme solari o protezione per i capelli!

  6. Marta, oggi fai al caso mio! I ricci…io AMO i capelli ricci!! (Parlo di quelli degli altri perchè su di me preferisco il liscio!). Quando ho conosciuto la mia ragazza anni orsono, aveva degli splendidi, lunghi capelli ricci di un bel castano chiaro con riflessi biondi (naturali). E’ stato amore a prima vista (come per la testa e il corpo che ci stavan sotto eh!!!)…qualche anno fa però, di rientro dalle vacanze estive….noooooo….il MIEI adorati ricci quasi boccolosi s’erano ammosciati!!! Da allora non son più tornati come una volta nonostante tutte le cure amorevoli della mia amata e del suo parrucchiere!! Che suggerisci? HEEEELLLLPPPPP!

    1. ci sono una marea di motivi per cui il riccio di ammoscia ( compresi il clima, gli ormoni, lo stress, le carenze vitaminiche eccetera ecceetera) ma in genere la soluzione è: 1 sono troppo secchi 2 sono troppo nutriti.
      Se sono troppo secchi non si forma, se sono troppo idratati si forma e si smonta ( almeno i miei, eh) ci sono varie soluzioni al problema, tutte realizzabili in casa. dai un’occhiata al forum di “sai cosa ti spalmi”, una miniera di informazioni per questi problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close