Questo sito contribuisce alla audience di
Mondo PopPrimo pianoTv e dintorni

The L Word, clamoroso cambio al vertice e nuovo cast!

Nuova showrunner, solo tre attrici confermate del cast originale

Un clamoroso e inaspettato annuncio dalla pagina ufficiale di The L Word: la storica creatrice Ilene Chaiken, onnipresente nella “prima vita” della serie, cede il posto come showrunner a Marja-Lewis Ryan. Showtime punterà così per il reboot su una sceneggiatrice giovane (appena 32 anni) e in rampa di lancio.

 

Entusiasmo alle stelle per la nuova autrice al timone:

Ilene e il primo “The L Word” mi hanno permesso di credere che la mia voce contasse qualcosa. Sono più che entusiasta per l’opportunità di accompagnare la prossima generazione di personaggi LGBT. Non riesco a immaginare un momento migliore per lavorare su questo show.

Vecchia e nuova generazione

Ilene Chaiken non sarà esclusa dallo show, ma unirà le proprie forze con Jennifer Beals, Kate Moennig e Leisha Hailey per curare la produzione esecutiva. Tra le novità emerse sulle testate televisive e non americane, sembra proprio che saranno solo queste tre attrici del cast originale le uniche confermate nel reboot. Bette, Shane e Alice saranno il trait d’union fra la vecchia generazione e la nuova, inedita combriccola di personaggi lesbici, bisex, non-binari, ecc. Cruciale quindi la scelta di una sceneggiatrice giovane, oltreché ben inserita nell’ambiente queer, proprio per raccontare meglio le avventure delle lesbiche millennials.

Grande attesa anche per l’approccio promozionale che seguiranno il marketing e la comunicazione della serie. Nel 2006 proprio le varie Chaiken, Beals, Moennig e Hailey lanciarono il pionieristico spin-off OurChart, un vero social network per donne queer lanciato attraverso la serie partendo dal mitico e fittizio “grafico” (The Chart, appunto) di Alice. Nel corso delle stagioni infatti il grafico delle relazioni affisso su una parete della casa della giornalista diventò nella storia un portale web gestito con l’aiuto del genio informatico Max.

Nonostante il discreto successo, il crossover fra realtà e finzione televisiva sfumò dopo un paio di anni. La vendita nel 2008 alla stessa Showtime delle quote distribuite fra la creatrice Chaiken e le tre attrici, portarono rapidamente alla chiusura del sito.

Cosa salterà fuori dal cilindro stavolta per tornare a monopolizzare l’attenzione delle telespettatrici di mezzo mondo?

Share Button
Tags
  • 95 Posts
  • 4,053 Followers
  • 153 Following

Vincenza

Apostata, iconoclasta, adoratrice di sneakers, seriamente affetta da sindrome di Stendhal acuta in presenza di ogni filmato pre-1927, cultrice di Karen Walker e fedele consumatrice di banda larga con un debole per i classici della letteratura.
Difetti a parte, una persona normale. Forse.

Articoli correlati

1 thought on “The L Word, clamoroso cambio al vertice e nuovo cast!”

  1. Ti prego fa che non faccia cagare, The L Word è stato per me più importante di qualunque altra cosa, era fantastico e mi ha aperto un mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close