Questo sito contribuisce alla audience di
HighlightsNewsSocietà e politica

Una ricerca sostiene che mangiare cibi grassi rende gay

Cosa causa l’omosessualità? Secondo gli omofobi ormai quasi tutto. Dalla televisione al cibo, sembra che viviamo in un mondo in cui tutto cerca di rendere gay tutti i bambini del mondo.

Secondo un nuovo studio di Rita Strakosha, che si è pubblicata il libro da sola, mangiare cibo grasso rende gay. La ricerca, che manca di notevoli fondamenti scientifici, asserisce infatti che ci sia una connessione tra una dieta sbilanciata e l’essere omosessuali. La colpa ricadrebbe sul grasso, gli zuccheri e l’alcol. E l’olio di palma no?

La cosa più stupefacente però sarebbe la cura dall’omosessualità: mangiare sano!

Secondo la dottoressa Rita Strakosha (che vanta una laurea in psicologia all’Università dell’Albania, non sarà mica la stessa dove ha studiato il figlio di Bossi?) le persone omosessuali «mangiano cibo che contiene alti livelli di carboidrati e grassi, e hanno una dieta poco equilibrata. Alcuni studi, infatti, mostrano un aumento dell’obesità tra le persone omosessuali, e – continua – gli uomini gay, lesbiche e bisessuali ingeriscono bevande con alti tassi di zucchero, più di quanto facciano donne e uomini eterosessuali». Un’alimentazione così disordinata, ovviamente, porta non solo a delle disfunzioni metaboliche, ma anche ad una deprivazione del sonno, altro motivo, secondo la Strakosha, per cui le persone “diventano” omosessuali. 

Ora, noi abbiamo un dubbio: ma questa pseudo scienziata lo sa che le lesbiche sono, per tradizione, vegetariane e fissate con il cibo salutista? Secondo la sua ricerca dovrebbero essere tornate etero da un pezzo, eppure si ostinano a vivere nelle comuni sui cucuzzuli delle montagne!

Share Button
Tags

1 commento per “Una ricerca sostiene che mangiare cibi grassi rende gay”

  1. il cibo grasso fa male alla salute e non centra nulla con l’essere gay o no. ci sono molti gay che mangiano sano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Close

Abbiamo notato che usi un AdBlock

Lo sappiamo che può dar fastidio, ma la pubblicità ci permette di continuare il nostro lavoro. Per favore, disabilita il tuo ad blocker!