13 consigli alle donne che ricevono consigli non richiesti né necessari

Come sopravvivere al "fai come ti dico io o nessun* ti considererà sessualmente attraente"

Vi è mai capitato da piccole (ma anche da grandi) di sentirvi rimproverare per un atteggiamento o qualsiasi azione che non veniva reputata adatta ad una signorina perbene? Non fare le boccacce se no diventi brutta e nessuno ti sposerà. Non giocare sul prato perché le donne non possono mostrarsi sudate o con abiti sporchi. Non parlare troppo o – al contrario – parla con qualcuno anche se non ti va. Sorridi, perché a nessuno piace una musona, ma non ridere a crepapelle perché sembreresti sguaiata.

No, dispensare consigli non è un errore. Riceverli neppure. Ci sono tuttavia delle cose che fatichiamo a capire da sempre. Consigliare una postura corretta, ad esempio, sarebbe perfettamente ragionevole se accompagnato dalla raccomandazione “per non danneggiare la schiena a lungo andare”. Perché però il più delle volte lo scenario presentato alle donne diventa “perché se no diventi gobba/ti becchi la scoliosi e nessuno ti vorrà”? Quale molla scatta negli interlocutori affinché la stragrande maggioranza di ciò che fa una donna debba girare intorno al concetto di rendersi appetibile per accalappiare qualcuno e non per se stessa?

13 consigli

La riflessione parte dalla visione di un filmato pompatissimo su Facebook pubblicato dal giornalista Roberto Parodi, fratello delle ben più famose sorelle Cristina e Benedetta Parodi. 13 errori clamorosi del look femminile dispensati da chi neanche lavora nel settore moda. Sì, qualche osservazione può anche risultare condivisibile (per lo stesso principio per cui anche un orologio fermo segna l’ora esatta due volte al giorno). Però che noia farsi due risate sulle donne per i look discutibili solo perché a un uomo “fa cagare” (cit.).

Uomo o donna non importa: indipendentemente da chi ti piace, come canta Paola Turci, tu fatti bella per te. E se non ti va di farti bella, sentiti in pace con l’idea di rispondere ai consigli non richiesti con un sorridente “e ‘sticazzi?”.

13 consigli altrettanto non richiesti né necessari

Ispirate dal video, abbiamo stilato un tridecalogo di consigli altrettanto non richiesti né necessari che potrete seguire o cestinare ogni volta che ne ricevete qualcuno sul look che vi fa storcere il naso. Valgono in modo universale, sia per gli uomini che per le donne nelle vostre vite, siano essi partner, aspiranti partner, amici, parenti o semplici conoscenti.

  1. Se vi capita di indossare tessuti con stampe animali, non spaventatevi se altri animali – solitamente bipedi – vi ridicolizzano. Si tratta della cara vecchia favola della volpe e dell’uva perché in realtà non sopportano di non essere loro le bestie a contatto con la vostra pelle.
  2. Tenete sempre un gambaletto color carne nel guardaroba. Anche se fa orrore e non è il massimo per la circolazione, non saprete mai quando può tornarvi utile per dissuadere un corteggiatore indesiderato. Tipo uno che vi dice come vestirvi o che cura maniacalmente la pagina Wikipedia personale facendosi passare alla stregua di uno famoso sul serio.
  3. Mai rinunciare ad un paio di ciabatte nel guardaroba personale, meglio se zoccoli di legno. Anche se vi fanno schifo, ricordate che il vero uso imprescindibile non è legato all’estetica ma all’antico impiego come metodo educativo. Fidatevi, nessuno potrà darvi della sciattona o del cesso se impegnato a scansarne l’impatto dopo un lancio ben assestato.
  4. Libertà assoluta di scelta fra pigiamone e lingerie. Voi ve le immaginate Jennifer Lopez o Angelina Jolie rimbalzate da qualcuno perché indossano un pigiamone? Ecco il principio è questo: chi è attratto da voi non si lascerà certo scoraggiare da un fiocco sul pigiama. Pigiama o lingerie, mettete quello che vi pare e che vi fa stare meglio, tanto comunque finirete nude alla meta.
  5. Non sottovalutate la presenza nel vostro guardaroba di un body come test d’ingresso. Se il vostro/la vostra partner non è in grado di slacciarne via uno dal vostro corpo con destrezza e velocità, la sua abilità manuale potrebbe lasciarvi deluse e insoddisfatte in tante altre faccende.
  6. Sì alla canottiera in tutte le sue forme. Dobbiamo spiegarvi perché?
  7. Trovate la giusta persona per curare il vostro taglio e non dovrete più preoccuparvi di quale sia il taglio giusto. Se Natalie Portman negli anni ci ha insegnato qualcosa, è che lunghi, corti o rasati, se gli dèi dell’hair-styling sono dalla tua parte, non hai nulla da temere. E voi etero che ci leggete numerose, dateci retta: se la sforbiciata è venuta bene, il risultato finale non potrà che soddisfarvi.
  8. Per i tessuti a righe orizzontali, discorso simile al punto 1. Siate consapevoli che la similitudine fra quelle righe e l’aspetto dell’elettroencefalogramma dell’interlocutore può causare in questo scompensi per la concorrenza sleale.
  9. Non scartate a priori i pantaloni stretti alle estremità e larghi nella parte centrale. Non saprete mai quando possono tornarvi utili per occultare uno strap-on in pubblico. Vi soddisferà indubbiamente molto più di qualcuno cui basta poco per perdere l’eccitazione.
  10. Per i piercing fintanto che andate in un centro specializzato e ultraigienico e che la vostra professione non sia particolarmente rigida in materia, fate come vi pare. Se però ne fate uno sulla lingua, non dimenticate di scriverci in privato indicando il vostro numero di telefonia mobile.
  11. Se portate le sneakers con tacco, o siete una Spice Girl o una fan delle Spice Girls che fa cosplay. In entrambi i casi invitateci per una serata karaoke!
  12. Gonnone lungo e vestiti analoghi approvati per tutte voi aspiranti Marilyn!
  13. Le scarpe ultrabasse senza tacco possono rivelarsi preziose. Non sapete quanta strada c’è da percorrere a volte prima di trovare qualcuno che meriti e vi meriti. Se non si lascia scoraggiare da questi dettagli, potrete – se volete – accantonarle: la persona che avete davanti sarà finalmente quella giusta.

Share Button

Articoli correlati

2 commenti

  1. una donna fa quello che vuole, se vuole mettere lingerie sexy lo fa per se stessa e poi magari anche per fare una sorpresa sexy a colui o colei che ama, e poi il pigiamone a letto si può pure togliere. Mettere i tacchi alti è una scelta libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!