Trending

Adrian di Adriano Celentano. La mascolinità tossica della quale non abbiamo bisogno

Mentre in America la Gillette rompe con la mascolinità tossica, in Italia con Adriano Celentano siamo fermi all'"uomo che non deve chiedere mai"

Pare sia costato 20 milioni di euro, coinvolgendo autori come Alessandro Baricco e Vincenzo Cerami, Nicola Piovani alle musiche e Milo Manara ai disegni, Adrian di Adriano Celentano andrà in onda il 21 e 22 gennaio su Canale5 e si preannuncia come l’evento mediatico dell’anno.

Si tratta del cartone animato scritto e diretto dal molleggiato d’Italia, che per l’occasione lancerà anche il suo nuovo disco. Una specie di Interstella 5555 dei Daft Punk, ma all’italiana. Dove, purtroppo, la poracceria non manca mai.

La mascolinità tossica di Celentano (e Milo Manara)

Al di là della storia, nella quale i protagonisti sono Adrian, ovvero la versione senza età di Celentano, e sua moglie Claudia Mori, l’aspetto più allucinante è l’immagine che vedete in apertura, che compare durante lo spot lanciato su Canale5. Lui, aitante, con i pettorali ben in vista, bacia lei, nuda, di spalle e con nonchalance le tocca pure le natiche. Un’immagine che, signori siamo nel 2019, non possiamo più sopportare.

Così, mentre in America la Gillette decide di lanciare, attraverso il nuovo spot, un messaggio di mascolinità “positiva”, che risponda alle sacrosante rivendicazioni del movimento #MeToo, in Italia siamo fermi agli anni ’80. Adrian è l’uomo che non deve chiedere mai. Camicia sbottonata, muscoloso e virile. Lei, invece, nuda e indifesa. E hai voglia a dire “Solo l’amore ci può salvare”. Se questo è amore, meglio starne senza. Perché le donne non hanno bisogno del supereroe, possono salvarsi benissimo da sole.

Va detto che la mano dell’artista che ha disegnato il cartone è quella di Milo Manara, uno dei più famosi (e talentuosi) fumettisti italiani, ma anche il più vergognosamente maschilista. E la prossima volta che un bacio tra due uomini o tra due donne verrà censurato sui canali mainstream, beh ricordiamoci che abbiamo dovuto assistere a questo.

Share Button
Tags

La Mile

Lazy and creative. Proud mommy of an amazing girl pug.

Articoli correlati

15 commenti

  1. Comunque commentando seriamente, il problema non è la mascolinità tossica il macismo e maschilismo di Celentano e Manara che sono largamente rusaputi. Pure Honorè de Balzac era un gran maschilista e pure misogino ma rimane pur sempre un genio . Il fatto è che qui il prodotto è scadente per non dire inguardabile.

  2. avete visto il film in anticipo per poter dire che lei è una “pecorella”? Che ne sapete? Una donna sexy e nuda per voi è sempre debole? Ma non è affatto così! Il sex appeal maschile e femminile è una cosa umana e bellissima. Lui è un bell’uomo coi pettorali che bacia consensualmente una bella donna nuda, sono consenzienti! E perchè lei dovrebbe essere la “pecorella indifesa”? Cosa ve lo fa supporre? Non capisco. Milo Manara è un grande del fumetto erotico e non è affatto un maschilista. Sono contrarissimo alla cesura dei baci gay ma censurare un bacio etero perchè lei è nuda è da bigotti. Lui le tocca il culo? Oddio! Un uomo che tocca il culo a una donna consenziente e passionale come lui! Gravissimo! Ma voi non toccate il sedere alle vostre amanti, le vostre amanti non ve lo toccano? Fatemi capire

    1. Forse era il caso di dare delle risposte,anziché porre delle domande di una superficialità tipica della mentalità italiana. La questione non è estetica dei pettorali dell’alter ego di un cantante 81enne che non ha mai scritto canzoni , ma come attraverso una certa ottica maschile viene vista una donna. Ottica che ha la muffa,esattamente come il personaggio in questione che,nonostante gli sforzi con cui ha costellato una carriera basata sul nulla e che ha coniugato domanda / offerta in anni in cui eravamo poco più che analfabeti.
      Personalmente non trovo lo spot offensivo. Lo trovo ridicolo e trash nell’intrinseca rappresentazione di un mondo fatto dei rimpianti di un anziano che insiste a portare improbabili magliette e stivali alla stessa stregua di Silvio si fa disegnare dei capelli color comodino Ikea vestendo doppiopetti blu.
      Sono anziani che per un periodo sono stati celebri ,li capisco in quanto tali. Ultimi colpi di coda.
      Trovo quindi curioso che venga difesa quella visione di cui sopra in nome (sic) di un pseudo senso estetico a senso unico.
      O piuttosto ,la capacità di saper osservare un inesorabile cambio dei tempi è così lacunosa per limiti culturali autoimposti , da dover ricorrere a quelle preconfezionate di chi ci ha preceduto e pertanto già morte o archeologia.
      Patetico.

      1. io non difendo celentano, e non me ne importa nulla, parlo solo di quella immagine. Vuole rappresentarsi ancora come un giovanotto coi pettorali? Faccia pure, col cartoon ha ringiovanito pure sua molie Claudia Mori perchè quella è chiaramente Claudia Mori da giovane che ha approvato il modo in cui Manara l’ha disegnata, e allora di che parliamo? quella immagine non è sessista, sono due persone che si amano con passione

    2. Il problema è che nella foto mostrata non c’è “parità”. Lui è vestito, lei è nuda, è chiaro che il pubblico di riferimento è quello maschile, non c’è alcuna considerazione per il desiderio femminile, che viene visto solo per compiacere l’uomo. E questo si evince anche dagli episodi andati in onda.

      In più, nel 2019, ha francamente rotto questa visione machista dell’uomo, imperturbabile, duro, che pompa i suoi muscoli, sempre misterioso. Un superuomo insomma. Altri modelli maschili da mostrare, non ce ne sono?

  3. Che articolo senza senso, tipico del femminismo che ha rovinato il VERO femminismo e le donne. Poi vi lamentante con frasi VERAMENTE offensive dicendo che non ci sono più gli uomini di una volta, che son tutte delle femminucce, ricchioni, ecc… ma datevi una regolata!

    1. Beh, mio caro Maurizio, mi spieghi lei, come dovrebbe essere l’uomo vero? No, perché io non lo so e onestamente nemmeno mi interessa!

      1. In effetti non c’è niente da spiegare, l’omo ha da esse omo, ha da puzzá!
        Scusate non ho resistito XD ma il commento di Maurizio è talmente assurdo XD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!