Alan Turing sarà il nuovo volto della banconota da 50 sterline

Alan Turing sarà il nuovo volto delle banconote da 50 sterline. Un atto dovuto per uno scienziato, eroe di guerra, morto suicida perché gay

Con un tweet, la Banca d’Inghilterra ha annunciato che Alan Turing sarà il nuovo volto delle banconote di 50 sterline. Così l’Inghilterra ha scelto di celebrare così uno degli eroi della Seconda Guerra Mondiale, nonché padre dell’informatica, che riuscì a decifrare il codice Enigma usato dalle truppe naziste.

Si stima addirittura che grazie al suo lavoro la guerra in Europa sia stata accorciata di almeno due anni, salvando oltre 14 milioni di vite. Alan Turing, però, non fu celebrato in maniera adeguata in vita, anzi fu vittima di quella che oggi chiamiamo omofobia di stato.

L’omofobia di stato contro Alan Turing

Nel 1952 iniziò il calvario giudiziario di Turing. All’epoca trentanovenne, lo scienziato aveva da poco iniziato a frequentare un uomo più giovane, Arnold Murray, quando la sua casa venne svaligiata da un conoscente del compagno, Turing denunciò il ladro, e ammise di avere una relazione con un ragazzo di 19 anni.

All’epoca l’omosessualità era punita con il carcere, ma allo scienziato fu data una “possibilità”: la castrazione chimica. Per un anno il suo corpo e la sua stabilità emotiva furono devastati da iniezioni di estrogeni sintetici che lo resero impotente e gli fecero crescere un seno femminile. Gli fu negata la possibilità di poter lavorare ai progetti del Governo britannico e gli Stati Uniti gli negarono l’ingresso nel Paese. Così, il 7 giugno 1954 Alan Turing si suicidò con una mela avvelenata (come nella sua favola preferita, Cenerentola).

Nel 2013, quasi sessant’anni dopo il suicidio, la regina Elisabetta II concesse a Turing il “royal pardon” (perdono reale), ovvero le scuse ufficiali della monarchia britannica. E ora, potremmo dire finalmente, il riconoscimento del suo genio e del suo valore. Così come ha dichiarato Mark Carney, il governatore della Banca d’Inghilterra:

Alan Turing è stato un matematico eccezionale il cui lavoro ha avuto un impatto enorme sul modo in cui viviamo oggi. Come padre dell’informatica e dell’intelligenza artificiale, oltre ad essere un eroe di guerra, i contributi di Alan Turing sono stati tanti.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!