LGBT, allarme ONU: le donne bisex più a rischio di subire violenze

Un report delle Nazioni Unite fa luce anche sulla bifobia

In un dossier delle Nazioni Unite sulle questioni LGBT+, si evidenzia – purtroppo – dati alla mano che la categoria nell’insieme conosce rischi maggiori di essere bersaglio di violenze fisiche e sessuali, con il fattore rischio decisivo negli abusi identificato proprio nell’orientamento sessuale e nell’identità di genere. All’interno della comunità LGBT+ ad avere la peggio in misura di gran lunga più ampia rispetto agli altri, sono le donne bisex.

Un sondaggio riportato nello studio ha evidenziato che il 61% di donne bisessuali intervistate ha dichiarato di aver subito violenze sessuali, stalking o violenze fisiche da un partner. Per gli uomini bisessuali la percentuale scende al 37%. Il 46% delle donne bisessuali del sondaggio ha dichiarato di aver subito abusi di natura sessuale nelle relazioni. A fronte di alte percentuali di fattore rischio, i/le bisex rappresentano spesso una “minoranza invisibile” all’interno della comunità LGBT+.

La bifobia danneggia i bisex, e le donne più di tutti

Nei giorni scorsi un sondaggio governativo nel Regno Unito sul mondo LGBT+ ha riscontrato che un quarto dei partecipanti (circa 108mila in tutto) si identifica come bisessuale. Nello stesso report si metteva in luce che se in generale le persone LGBT+ si dichiaravano più insoddisfatte della propria vita rispetto alla popolazione britannica in generale, le persone trans erano le più insoddisfatte di tutti, seguite a ruota proprio dai bisex. Anche qui, donne bisex con percentuali di insoddisfazione più alte della controparte bisessuale maschile.

Altri spunti degni di nota:

  • evita di dichiarare il proprio orientamento sessuale per timore di reazioni negative: media LGBT 70%, bisex 80%;
  • non rivela al personale sanitario il proprio orientamento sessuale: 67% bisessuali contro il 36% di gay e lesbiche.

Lo scorso maggio l’Ufficio per le Statistiche Nazionali nel Regno Unito ha confermato che le donne bisex sono bersaglio di abusi dai propri partner quasi il doppio rispetto alle donne etero. Un grido d’allarme da più parti che ci costringe a riflettere sulla bifobia (e le sue conseguenze) dentro e fuori la nostra comunità LGBT+. 

Uno studio rivela: lesbiche e bisex le più brave a gestire la fine di una storia. WHAT?

Share Button
Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!