Alluvioni a Genova: su Facebook c’è chi pensa che sia la punizione di Dio contro i matrimoni gay e Don Gallo

L’Italia del nord è praticamente sott’acqua. E in particolare a Genova le piogge di questi giorni hanno fatto miliardi di danni e anche una vittima. E allora cosa succede quando accadono cose simili? Anziché indignarsi contro chi continua a sfruttare in maniera indiscriminata il territorio, anziché chiedere allo Stato di mettere in sicurezza le città e le persone intervenendo prima che certi fenomeni atmosferici avvengano, ci sono persone che tirano in ballo i matrimoni gay, Don Gallo. E un dio vendicatore. È quello che hanno scritto sulla pagina Facebook “Via, Verità e Vita”. Leggete un po’.

omofobi-su-genova
In pratica, se Genova è sommersa dall’acqua e dal fango è tutta colpa degli omosessuali e di un prete – buonanima – non “allineato” come Don Gallo. A quanto pare, la pagina è stata bloccata. Al momento infatti non è raggiungibile. Per fortuna agli utenti Facebook è rimasto un po’ di buon senso. Ma scrivere una cosa simile non è solo offensivo nei confronti delle persone omosessuali, è una mancanza di rispetto nei confronti di chi in questo momento sta soffrendo, dettata da un fanatismo tale che diventa follia pura. E allora se avessimo una legge (decente) contro l’omofobia, sarebbe proprio il caso di denunciare gli amministratori della suddetta pagina.

Share Button
Tags

La Mile

Lazy and creative. Proud mommy of an amazing girl pug.

Articoli correlati

9 commenti

  1. Ma perché limitarsi solamente a pensare come nel Medioevo?!? Facciamo le cose x bene e, coerentemente, agiamo anche come si agiva allora!
    Alla prossima piena del Bisagno mi aspetto di vedere il gestore di questa simpatica pagina davanti all’ imboccatura del tratto coperto; sicuramente Dio riconoscerà chi combatte x Lui predicando la Verità e placherà le acque, scongiurando l”esondazione.

  2. Vabbè, pure voi!
    Da tempo si sa che gli omosessuali sono un po’ come la luna: controllano le maree e fanno precipitare litri d’acqua dal cielo.

    Mi stupisco di Lezpop per cotanta ingenuità.

  3. Anche nel 2011 se ne uscirono con “la punizione divina” per omosessuali e Don Gallo… in 3 anni constatiamo che non è cambiato niente: le alluvioni continuano a fare vittime, e le persone se ne escono con ‘ste belinate. Tre anni sono pochi, direte voi. Ma in tre anni ne sono successe di cose no? Eppure l’Italia fa 2 passi avanti e 4 indietro.
    In questi giorni non posso negare di sentirmi un pò disillusa, mentre mi ritrovo a spalare fango fuori da un negozio o via dalle strade… o mentre leggo delle uscite dei nostri politici: che riguardino il mondo LGBT, o che riguardino la mia città…

    1. Diciamoci la verità, nessuno che non abbia una pala in mano e sia giù a borgo incrociati a spalare può commentare quello che è successo a Genova, nemmeno in nome di Dio. Quando sarai stato accanto a me a svuotare una cantina per tutto il giorno, sotto il sole e sotto l’acqua, allora avrai diritto di parola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!