Alters, in Italia il primo fumetto con una supereroina trans protagonista

La bionda Chalice nasconde al mondo i suoi superpoteri e l'imminente transizione alla famiglia

Un arrivo molto atteso nel mondo del fumetto in Italia: la casa editrice saldaPress porta nel nostro Paese Alters, la serie targata AfterShock scritta da Paul Jenkins e disegnata da Leila Leiz. La data di uscita del volume è fissata venerdì 13 aprile per le fumetterie e giovedì 19 aprile nelle librerie. La saldaPress – dopo The Walking Dead e i cataloghi delle case editrici Skybound e AfterShock – propone con Alters agli appassionati nostrani del fumetto la prima supereroina trans protagonista nella storia dell’arte sequenziale.

Alters superoina trans fumetto

Nella realtà di Alters ci sono numerosi esseri superumani dalle abilità straordinarie, sconosciute ai comuni esseri umani. Non tutti gli “alter” hanno a cuore la Terra e il destino di chi la abita. Fra loro si nascondono anche superumani dalle intenzioni malvagie, mentre altri non hanno ancora imparato a gestire i superpoteri appena scoperti. Gli umani devono capire se la nuova specie va combattuta o accettata e integrata.

La prima protagonista della serie è Charlie, una giovane ragazza transgender che nasconde la sua identità personale dalla famiglia conservatrice. La decisione di iniziare la terapia ormonale la mette già nelle condizioni di dover fare coming out quanto prima alla famiglia. Charlie però scopre anche di essere un’alter e assume l’identità dell’eroina Chalice. Alla sua forza di volontà è affidato un doppio compito tutt’altro che facile: convincere la famiglia ad accettarla come donna e sfidare i pregiudizi degli umani che temono le sue capacità sovrumane.

Chalice, la superoina trans di Alters

La storia di Alters ricorda in chiave contemporanea i grandi classici del fumetto anni ’60 come X-Men. L’autore della storia, Paul Jenkins, ha già lavorato a molti classici del fumetto (Spider-Man, Hulk, Capitan America, Batman, Wolverine: Origin). La diversità in Alters però è amplificata e occupa più livelli. Chalice è impegnata a nascondere due volte la propria identità, come donna transgender e come supereroina. Il fratello, Ted, è anche lui un alter, i cui straordinari poteri di telecinesi si scontrano con la sua condizione di tetraplegico e l’impossibilità di comunicare attraverso il parlato.

La casa editrice dell’originale, l’AfterShock, ha sottolineato che nel proprio team di lavoro c’è molta diversità, aspetto rilanciato dallo stesso autore:

I membri del nostro team vengono da etnie, identità di genere e orientamenti sessuali diversi. Questo è molto importante per le diverse comunità che raggiungiamo. Invio ogni volta le mie sceneggiature ad almeno tre persone trans, per assicurarmi di non dire cose nel modo sbagliato e di toccare punti davvero realistici. Aiuta molto che la nostra colorista, Tamra Bonvillain, sia una donna trans. Lei è stata di grande aiuto nel lavoro sulla storia.

Share Button
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!