Ariclesbica dopo il Congresso. Il circolo di Perugia si autosospende: «Mettono in discussione i valori del movimento LGBT»

Con la vittoria della mozione "A mali estremi, lesbiche estreme" il circolo Arcilesbica di Perugia si autosospende da quello nazionale

Omphalos è un’associazione LGBTi di Perugia, affiliata sia ad Arcigay che ad Arcilesbica. È il primo circolo, dopo il Congresso del 10 dicembre che ha visto la nomina della nuova presidenta Cristina Gramolini, a dissociarsi da ArciLesbica. La decisione è stata comunicata in una nota pubblicata il 15 dicembre:

I motivi dell’autosospensione sono legati alle posizioni politiche della nuova segreteria. «Dalle elaborazioni precongressuali e dalle Tesi vincitrici da esse derivanti emergono delle posizioni per noi inaccettabili che mettono in discussione gli stessi valori non solo di Omphalos, ma del movimento LGBTI italiano nel quale Omphalos si riconosce».

GPA, femminismo trans-escludente, l’esclusione dell’identità queer

In particolare sono tre i punti di dissenso tra il nuovo corso di ArciLesbica e le posizioni di Omphalos:

– La contrazione del diritto all’identità delle persone trans*, il cui personale sentire viene ridotto a semplice “malessere creato dalla società che non accetta i comportamenti non conformi rispetto al genere attribuito”;

– L’esclusione delle rivendicazioni queer, genderfluid o, in generale, non binarie, considerate rischiose poiché contribuirebbero alla scomparsa dell’identità lesbica;

– Il rifiuto alla piena libertà di autodeterminazione delle donne, che si esplicita in una chiusura preconcetta e autoritaria alla pratica della GPA, in netto contrasto con il lavoro di elaborazione politica svolto all’interno della nostra associazione e conclusosi con l’approvazione del documento politico sulla gestazione per altri.

In questa fase, il Consiglio Direttivo di Omphalos, che da più di 20 anni si batte per i diritti delle persone LGBTI, «intende avviare un percorso finalizzato alla valutazione della permanenza di Omphalos in ArciLesbica». In questo caso, verranno sospesi il tesseramento ad ArciLesbica, nonché l’utilizzo del nome, dei loghi e dei simboli di ArciLesbica. Infine Omphalos, salvo diversa ed esplicita determinazione del Consiglio Direttivo, non prenderà parte ad eventi formativi, assemblee e conferenze organizzate da ArciLesbica. 

Share Button
Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. Allora non sono d’accordo, non è Omphalos che deve valutare se restare in arcilesbica , è tutto il mondo LGBT , ILGA compresa a dover decidere se accettare un’associazione contraria ai propri valori… Senza considerare le strumentalizzazioni alle quali candide si prestano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!