Bologna Pride, nel video ufficiale i corpi r-esistenti e IL GENDER!

Sulle note de "Il Gender" di McNill i volti e i corpi della Bologna LGBTQIA+

Sabato 7 luglio a Bologna il popolo arcobaleno di una delle roccaforti della comunità LGBT italiana sarà in piazza per celebrare il proprio orgoglio. Il comitato organizzativo del Bologna Pride ha scelto come tema per l’edizione 2018 “Corpi R-EsistentI” e ha diffuso sui social media il video ufficiale che celebra la bellezza della diversità. Corpi che incarnano ideali e una colonna sonora d’eccezione; la mitica ed esilarante canzone della rapper Mc Nill “Il Gender!

Mc Nill: ecco il video del suo nuovo singolo “Il Gender”! SCAPPATE

Bologna Pride – video ufficiale

Sul portale IdeaGinger è in corso il crowdfuding per sostenere dal basso l’allestimento del Bologna Pride e le iniziative della Pride Week (info qui).


Qual è il tema del Bologna Pride 2018?

Dopo un percorso aperto che ha visto la partecipazione di decine di persone, l’esigenza di dichiarare apertamente la natura antifascista, antisessista, antirazzista del Pride ha portato alla scelta del motto di quest’anno: Corpi R-Esistenti. Anche in una città come Bologna, Medaglia d’oro alla Resistenza, abbiamo assistito negli ultimi mesi alla legittimazione pubblica di ortodossie lontane dalla sua storia e dalle sue pratiche di inclusività e promozione delle differenze. Dalle piazze attraversate dai neofascisti a quelle occupate dagli ideologi anti-gender, fino a quella che è stato scenario di un atto di violenza omofobica,

Bologna ha bisogno di (anti)corpi capaci di r-esistere quotidianamente ai soprusi e alle discriminazione, che scendano sotto i portici, per le vie assolate, con i propri ideali, le proprie specificità, con le proprie alleanze. Vogliamo realizzare un Bologna Pride intersezionale, in cui la matrice femminista emerga forte e chiara e la difesa e il sostegno nei confronti delle minoranze oppresse possa essere un punto focale delle lotte della comunità LGBTQI. Per questo il Bologna Pride è slittato dal 23 giugno al 7 luglio. Una scelta dettata dalla volontà di non costringere la città a dover scegliere tra la parata per i diritti LGBTQI e Cent Pas Presque del coreografo marocchino Taoufiq Izeddiou, in programma nella T del centro storico, in contemporanea con il corteo.

Corpi che esistono e resistono, che rivendicano tutela e libertà di essere se stessi, quelli di persone lesbiche, trans*, gay, queer e intersessuali che continuano a essere minacciate pubblicamente in assenza di una legge regionale contro l’omo-transnegatività che il Comitato Bologna Pride chiede a gran voce.

Cosa vogliamo realizzare?

Una Pride Week ricca di appuntamenti che unisca cultura, socialità e divertimento. Ci saranno concerti, spettacoli, conferenze, presentazione di libri, mostre, aperitivi e cene che traghetteranno la città verso la manifestazione che invaderà le strade cittadine sabato 7 luglio. Una festa di tutt* fatta di bandiere, corpi, orgoglio, che quest’anno vedrà il ritorno dei carri!

Share Button
Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!