Cynthia Nixon presenta il figlio transgender: “Orgogliosa di lui”

Coming out del primogenito dell'attrice di Sex and The City

L’attrice newyorchese Cynthia Nixon, star di Sex and The City e impegnata nella difficile scalata alla nomination come candidata del Partito Democratico per lo Stato di New York, ha aggiunto un altro coming out alla sua vita pubblica. Dichiaratamente bisessuale e per nulla intimorita dagli attacchi dei colleghi di partito che l’avevano definita in modo sprezzante “lesbica non qualificata“, Cynthia ha pubblicato su Instagram una foto che la ritrae come mamma orgogliosa del figlio transgender Samuel Joseph Mozes nel giorno della sua laurea all’Università di Chicago.

Samuel Joseph “Seph” Mozes è il primogenito di Cynthia, nato nel 1996 dal lungo matrimonio (1988-2003) con l’insegnante Danny Mozes. Con l’ex marito la Nixon ha avuto anche un secondo figlio nel 2002, Charles Ezekiel. Un anno dopo la fine del primo matrimonio, nel 2004, Cynthia Nixon ha iniziato una relazione con l’attivista Christine Marinoni, la quale nel 2001 ha dato alla luce l’unico figlio della coppia, Max Ellington. Il matrimonio fra le due donne è stato celebrato nel 2012.

Sono molto orgogliosa di mio figlio Samuel Joseph Mozes (detto Seph) che si è laureato al college durante questo mese. Saluto lui e tutti quelli che oggi celebrano il #TransDayofAction. #TDOA.

Le persone LGBTQ* hanno oggi più visibilità e accettazione di un tempo, ma i membri della comunità trans hanno un rischio più alto di subire violenza e discriminazioni. Oggi ed ogni giorno, noi stiamo con i newyorchesi trans!

Cynthia Nixon, una voce per la comunità trans di New York

L’attrice è ancora impegnata in politica nella mission impossible di strappare al governatore democratico di New York Andrew Cuomo la nomination del partito per le imminenti elezioni autunnali. Cynthia sta rappresentando gli interessi più a sinistra dell’elettorato democratico, con la base del partito entusiasta della sua discesa in campo e l’ala più centrista preoccupata che possa spaccare il consenso e favorire indirettamente i Repubblicani.

Cuomo, attivo nel portare il matrimonio egualitario nello Stato di New York, ha avuto l’appoggio dell’élite LGBT, con le associazioni più in vista ed Elton John. Cynthia Nixon ha però sottolineato come poco o nulla sia stato fatto dall’attuale governatore in materia di difesa delle persone trans, avendo Cuomo il sostegno dei Democratici centristi e dei Repubblicani moderati, per i quali il matrimonio egualitario è stata un’operazione per indossare i panni progressisti mascherando le politiche su misura delle aziende multimilionarie.

Cynthia Nixon in particolare ha accusato Cuomo di aver fallito nel portare avanti la legge “GENDA” (Gender Expression Non-Discrimination Act), che renderebbe illegale la discriminazione sulla base dell’identità di genere in tutto lo Stato di New York. La corsa politica sembra puntare a una meta troppo distante, difesa da grandi interessi economici, ma Cynthia sta comunque spingendo Cuomo a riallinearsi verso politiche più in linea con la base del partito.

Share Button
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!