Trending

L’Ecuador approva il matrimonio egualitario

Con una sentenza della Corte costituzionale, l'Ecuador è il quarto paese in America Latina a legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso

Mercoledì 12 giugno, la Corte costituzionale dell’Ecuador ha legalizzato il matrimonio tra persone dello stesso sesso, pronunciandosi sl favore di due coppie gay che avevano presentato una petizione chiedendo il diritto di sposarsi. I giudici hanno accettato la richiesta delle coppie basandosi sul principio che tutte le persone sono uguali, e che la decisione avrebbe contribuito ad abbattere ogni tipo di discriminazione. Il parere positivo è arrivato con una maggioranza risicata, su nove giudici, cinque hanno votato a favore e quattro contro.

I quattro giudici che si sono pronunciati contro il matrimonio egualitario hanno affermato che le modifiche alla costituzione dovrebbero essere decise e approvate dal governo. Tuttavia, stando a quanto riferisce l’ex presidente della corte suprema Gustavo Medina alla France Presse, le decisioni della corte costituzionale sono «vincolanti e obbligatorie». Ciò significa che le autorità pubbliche che officiano matrimoni devono celebrare anche i matrimoni tra persone dello stesso sesso.

L’avvocato Christian Paula, che ha fornito consulenza legale alle coppie gay, ha dichiarato: «Ora l’Ecuador è più egualitario. È più giusto di ieri, che riconosce che i diritti umani devono essere per tutti senza discriminazioni».

I diritti LGBTI in Ecuador e in Sud America

Prima di questa storica sentenza, in Ecuador le coppie dello stesso sesso potevano accedere alle unioni civili, introdotte nel 2015. Ma attualmente la totale parità tra coppie eterosessuali e omosessuali è ancora lontana. Nel paese, infatti, le coppie dello stesso sesso non possono adottare bambini.

Va sottolineato però che, in materia di diritti LGBTI, l’Ecuador è uno dei paesi più avanzati dell’America Latina. Il paese ha riconosciuto l’orientamento sessuale come una caratteristica dal 1998, rendendo illegale discriminare le persone per essere lesbiche, gay, bisessuali o transgender, e nel 2014 ha vietato le terapie riparative.

La decisione di legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso segue altri paesi del Sud America: l’Argentina ha legalizzato il matrimonio omosessuale nel 2010, diventando il primo a farlo in America Latina, seguito dal Brasile nel 2013 e Colombia nel 2016.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!