Ellen Page in una nuova serie Netflix scritta da Lauren Morelli

Il revival di Tales of the City sarà una miniserie da 10 puntate

Netflix sta lavorando al revival della miniserie TV britannica Tales of the City, il cui primo corso era iniziato nel 1993 e proseguito con altre due stagioni nel 1998 e nel 2001. Considerata una delle migliori miniserie TV di tutti i tempi, ai tempi della prima messa in onda suscitarono scandalo le scene di nudo, di consumo di stupefacenti e la visione positiva dell’omosessualità. Finora per i nostalgici dello show era stata già un’ottima notizia la riconferma delle attrici del cast originale Laura Linney (nelle vesti di Mary Ann Singleton) e Olympia Dukakis (la matriarca Anna Madrigal). Adesso Netflix ci vizia con altre due grandi notizie. La prima è che a scrivere la serie e guidare la produzione come showrunner ci sarà Lauren Morelli, la moglie dell’attrice Samira Wiley, già sceneggiatrice di Orange is the New Black. La seconda è l’inserimento nel cast di Ellen Page.

Orange is the new black: è ufficiale, l’autrice Lauren Morelli divorzia per stare con Samira Wiley. FOTO

Armistead Maupin’s Tales of the City avrà 10 episodi e sarà girato verso l’autunno, con la pubblicazione sulla piattaforma Netflix prevista nel 2019. Ellen Page avrà il ruolo di Shawna, la figlia di Mary Ann (Laura Linney). Secondo le prime indiscrezioni il revival vedrà Mary Ann ritornare a San Francisco quasi 20 anni dopo aver lasciato la figlia Shawna (Ellen Page) e l’ex-marito Brian per inseguire la sua carriera. La crisi di mezza età nella vita apparentemente perfetta in Connecticut porterà la protagonista ad affrontare le decisioni prese in passato proprio a San Francisco. La storia – da queste prime indiscrezioni – sembra con ogni probabilità adattata dall’ottavo romanzo (Mary Ann in Autumn) della saga letteraria originale di Armistead Maupin da cui la miniserie TV ha preso vita.

Ellen Page ed Emma Portner si sono sposate! SORPRESA

Ellen Page e Lauren Morelli ingaggiate da Netflix per Tales of the City

L’autore dei libri Maupin si è detto entusiasta delle premesse di questo revival e Netflix ha già pubblicato una foto della prima pagina della sceneggiatura.

Tematiche omosessuali non ne mancavano già nel 1993 (nel cast figurava anche un certo Ian McKellen…), Lauren Morelli scrive e guida la serie, Ellen Page nel cast… che dite, lo facciamo un cerchio di preghiera affinché questa figlia di Mary Ann a San Francisco sia lesbica?

Ian McKellen a 30 anni dal coming out: “Mai pentito”

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!