Guida semi-seria al ciclo mestruale – seconda parte

Ok, la settimana scorsa vi ho parlato dei primi quindici giorni di ciclo mestruale (eh sì, la prima settimana del ciclo inizia il giorno in cui si manifestano le mestruazioni, poi ci sono “le altre”): estrogeno e testosterone in aumento, fino a raggiungere il picco nella seconda settimana. I sensi sono amplificati e stimolano il desiderio di eccitazione, energia pura in venache vi fa sentire capaci di tutto. Ma cosa succede quando i nostri amici estrogeno e testosterone cominciano a calare? Ecco, le due settimane di down. Cioè la terza e la quarta settimana, aka, la fatidica sindrome premestruale.

Settimana 3:  Il progesterone aumenta; estrogeno and testosterone diminuiscono per metà settimana e poi aumentano ancora (un po’ meno)

Cosa succede La seconda metà del ciclo, sfortunamente è tutta un’altra storia. I livelli di estrogeno e testosterone calano, lasciandovi molto sensibili. Per compensare, aumenta il progesterone, che ha caratteristiche sedanti e vi fa sentire un po’ assonnate. Avete presente, quella indefinibile sensazione di scazzo? Ecco, appunto. Plus, induce la voglia di carboidrati. Vi risparmio le dinamiche dei cicli di insulina, ma vi basti sapere che questa settimana il vostro stock di “cibi in cui trovo rifugio quando la vita mi chiude la porta in faccia” è a rischio esaurimento.

OKAY > RICONNETTERE CON GLI AMICI Avete energie da vendere, perchè non investirle in ristabilire i contati con qualche amica che non vedete da tempo? Inoltre, se vi sorprendete a cantare o pensare a voce alta, magari condividendo i pensieri con il vostro compagno a quattro zampe (o anche appartenente a specie con radici), sappiate che è normale. DAYDREAMING Perdetevi nei vostri pensieri, pare che nei momenti in cui lasciate vagare la mente tra un pensiero e l’altro, si concentri uno dei picchi di creatività. Per cui se vi trovate ad inserire il “pilota automatico” mentre state uscendo dal lavoro per rientrare a casa, non fate resistenza alla corrente di pensieri. E’ piuttosto probabile che troverete una soluzione a quel problema che vi sta tormentando da un po’. VISITA A CASA  DELLA COPPIA ETERO CON FIGLI Il ciclo vi rende tutte un  picci-cicci-oooh, facendovi sentire carine e coccolose on qualsiasi cosa si muova (animali e bambini compresi). Quindi approfittate per guadagnare punti sui suddetti bambini e potenzialmente contribuire alla causa nel formare la nuova generazione!

NON OKAY > FARE LA SPESA AL SUPERMERCATO A STOMACO VUOTO Che già non è una buona idea normalmente, in questa settimana poi finireste per saccheggiare (letteralmente) il reparto carbo.  Tipo, qualsiasi manufatto edibile a base di amidi – patatine, gelato, biscotti, caramelle, pizza e cibi afferenti alla categoria. Sì, a unon stop in frulleria o yogurteria, guarnitura al crumble of course! NO ONE-NIGHT STAND Questa settimana vi innamorereste anche di un’anguilla, figuriamoci della tipa che vi ha fatto toccare le stelle ieri notte. Quindi, per evitare di rimanere intrappolate in una situazione non voluta, oltre al fatto di non giocare coi sentimenti altrui, questa settimana cancellate dall’agenda “una botta e via”.  NIENTE APPUNTAMENTI DI LAVORO DOPO LE 6pm  Siete senza speranza in fatto di puntualità. In questi giorni il vostro orologio biologico si altera leggermente e rende più difficle rispettare gli orari, soprattutto in serata. (evidentemente al mio hanno assegnato un fuso orario sbagliato e permanente). NON INDUGIATE SUL PROFILO FB DELLA EX O SULLE VOSTRE FOTO DURANTE L’ULTIMO WEEKEND INSIEME (e soprattutto non fatevi sfiorare dall’idea di messaggiarla), siete emotivamente instabili, volete davvero lasciare che quell’atroce combinazione di nostalgia e stucchevolezza, vi facciano calpestare la dignità?! Certo che no, credetemi avrete bisogno di tutto l’amor proprio possibile per superare la prossima settimana.

Settimana 4: I livelli di etrogeno, testosterone e progesterone cadono a picco

Cosa succede I livelli di estrogeno e testosterone sono ai minimi. La serotonina che vi dava tutte quelle piacevoli sensazioni è ormai un ricordo. Il risultato è che siete più propense a rimuginare su fatti e situazioni passate (che non potete cambiare e su cui non ha alcun senso perdere tempo). Comunque, le energie disponibili vanno razionate perchè a carica ridotta. Il calo di estrogeni vi rende anche più sensibili agli odori e alle piccole scomodità che normalmente non notereste. Tenete duro, ancora pochi giorni e tornerà il sereno!

OKAY > PENSARE POSITIVO – IT DOES GET BETTER Una delle cose più difficili dell’essere lesbica è che sei al tempo stesso gay e donna. Praticamente ti sei ritagliata uno spazio nel club che sta nella cantina della piramide sociale. Questo non vuol dire lasciare che sia la società “gli altri” a definirti. Per cui, lavora su te stessa e sii cosciente, tu per prima, del tuo potenziale. Le cose migliorano, sempre. SESSIONE DI AUTO CELEBRAZIONE DAVANTI ALLO SPECCHIO Fermatevi un istante a fissare il vostro riflesso negli occhi e ricordategli che: i) è figa quanto basta per avere la tipa che le ha fulminato il cervello, ii) è forte abbastanza per superare questo periodo di m*, iii) ha le palle più grosse dei colleghi che non la ritengono sufficientemente qualificata a condurre il progetto. SERATA PIZZA DA ASPORTO & CINEMA In questi giorni si sta meglio con poca gente attorno, non siete dell’idea di badare troppo all’ordine. Per cui concedetevi una seraa indoor con qualche amica e prendete possesso totale del telecomando. GRANDI ACQUISTI Siete meno inclini ad assecondare  l’assistente agli acquisti che vi narrerà le meraviglie di questo “nuovo magnifico irrinunciabile non so cosa”, per cui risulterà più facile fare scelte di acquisto chiare e ragionate.  Fan della mela? Ecco, no. Per limitare la vostra disponibilità a pagare per qualsiasi item il cui nome inizia con “i”, non hanno ancora trovato una cura.

NON OKAY > ROMPERE CON LA VOSTRA  DOLCE META’ A meno che non siate disposte a gestire il dramma aggiuntivo che deriva dai sentimenti di rimorso e di rimpianto. Questa settimana sono incentivati dalla bassa autostima  tende ad amplificare questa settimana. Allo stesso modo, non è un buon momento per soffermarsi a ripensare alle scelte del passato -l’uni che avete lasciato a tre esami dalla laurea, la tipa a cui avete permesso di succhiarvi l’anima- ecco, no. Le possibilità sono di riemergere dai ricordi con l’autostima sotto i tacchi e un barattolo vuoto di HaagenDazs Cookie&Cream. VEDERE A PRANZO L’AMICA CON PROPENSIONE OSSESSIVA-COMPULSIVA Non siete al top della forma, potreste essere più vulnerabili del solito e i filtri che trattengono inutili angonscie e preoccupazioni senza motivo, non funzionare a dovere. L’ideale è tenersi un passo indietro da persone o situazioni che possono avere un impatto negativo sull’umore. (Sì lo so che volete bene all’amica di cui sopra, ma in certi momenti è più difficle sopportarla, non c’è nulla di cui vergognarsi). INDUGIARE SUL PROFILO FB DELLA EX CHE SI E’ FATTA LA VOSTRA MIGLIORE AMICA (e sperare che le si sia rotta la macchina nel tornare in vacanza dove le avete scoperte insieme). Bruciano vecchi e nuovi rancori e vi fanno sentire dell’umore adatto per sparare in mezzo agli occhi al tipo che vi ha rubato il parcheggio/ il collega che ha preso il giorno di permesso al vostro posto/il compagno a cui avete prestato gli appunti e non si è preoccupato di restituirveli in tempo per l’esame. CENA ETNICA AL RISTORANTE INDIANO e nemmeno andare al mercato del  pesce nel (improbabile, per quanto mi riguarda) caso in cui vogliate cucinare sushi. Gli odori forti, in questi giorni, sono insopportabili (sì, lo so, la metro in questi giorni è un incubo). Anche quelli normalmente tollerati, curry, cannella, il soffritto del vicino  o le scarpe da ginnastica della coinquilina potrebbero darvi sui nervi. Nell’ultimo caso, assicuratevi di non intraprendere azioni correttive (vedi paragrafo sopra).

Ora, per semplificarvi la vita e facilitarvi il mandare a mente pochi concetti chiari e utili, visualizzate il vostro ciclo come se foste drogati in astinenza. Sì, immaginate proprio estrogeni e testosterone come fossero droghe (e no non dite che vi sto istigando all’uso di sosatnaze illecite). Dicevo, immaginate gli ormoni che regolano il vostro ciclo come sostanze che danno forte dipendenza, se la similitudine con le droghe vi disturba, pensate al caffè, al té o a me (ahah simpatica ..ma anche no). Comunque, immaginate di iniziare a farvi di queste sostanze la prima settimana, di aumentare le dosi e sentirvi in paradiso durante la seconda, la terza settimana la vostra sostanza preferita inizia a scarseggiare e vi fate di un’alternativa meno buona. Poi, la quarta nessuno ve ne da più, non ne trovate in giro, zero completo e l’avete capito it’s like: F********uuuuck! e andate giù di testa. Insomma, per farla breve:

  1. “Take it easy” la prima settimana
  2. “Fuck yeah” dateci dentro la seconda che siete uno splendore
  3. “OMG” la terza è la settimana in cui avete innumerevoli emozioni, più o meno su qualsiasi cosa
  4. “At my signal, unleash hell” la quarta settimana, preparatevi a scatenare l’inferno

Un ultima considerazione va a come combinare al meglio il ciclo con eventi/uscite/weekend away, mi raccomando, sia che giochiate in coppia, in solitaria o in solitaria aspirante alla coppia: i 2 finesettimana che seguono la “redweek” sono irrinunciabili!

Scritto da Alis

Tags

Articoli correlati

8 commenti

  1. Lezpop, io vi voglio bene, davvero, però anche voi fate la vostra parte: 60 secondi in più prima di pubblicare, è il tempo che ripiede un pezzo di questa lunghezza per il controllo ortografico…vi pregoooo…

  2. No scusa, non mi cadere sul cliché della famiglia etero con figli!!! Anche noi lesbiche figliamo, a maggior ragione con due uteri in famiglia, quindi venite a fare picci picci ai nostri pargoli e crescete anche la nostra generazione! Certo poi bisogna vedere in che fase siamo e capire chi è up e chi down, altrimenti…vabbé, puoi sempre andare a trovare una famiglia con due papà! :P

  3. Parlando di questo dovreste provare a usare la “mooncup”, cambia la vita su come vivi e vedi le mestruazioni secondo la mia umile opinione.

  4. “L’inizio delle mestruazioni tende a sincronizzarsi fra donne che vivono nello stesso ambiente. (McClintock effect)” (cit. Wikipedia) …a questo punto speriamo che sia vero!

    1. sapete che anche su superquark qualche anno fa hanno detto questa cosa, dicendo che era il risultato di una ricerca fatta su un colleggio femminile, ma su dottor Oz di qualche settimana fa hanno detto che la suddetta ricerca è vecchia e dimostrata essere non veritiera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!