Hayley Kiyoko: «Ho capito che mi piacevano le ragazze a sei anni»

Il soprannome è lesbian Jesus. Del resto, la giovane Hayley Kiyoko sapeva di essere lesbica sin dalla tenera età

C’è chi lo capisce prima e chi ci mette un po’. Ma una cosa è certa la lesbian Jesus delle nuove generazioni, ovvero la cantante americana Hayley Kiyoko, aveva le idee molto chiare già da piccola. In un’intervista a Rolling Stone, infatti, ha dichiarato che sapeva di essere attratta dalle persone del suo stesso sesso da quando aveva sei anni.

La scoperta di sé però non ha combaciato con la consapevolezza di cosa fosse davvero amare le donne (beh, a sei anni cielo un mondo da scoprire, a prescindere dall’orientamento sessuale). Ma ha combaciato con la prima canzone scritta. «Ho imparato a cantare perché volevo raccontare le mie storie» ha dichiarato Hayley Kiyoko.

Scrivere canzoni, infatti, era un modo per plorare se stessa e la sua identità, compresa la sua attrazione per le altre ragazze della sua scuola. Anche se dai sui racconti emerge una adolescenza stata incredibilmente solitaria. «Tutte le ragazze andavano in centro per uscire con ragazzi carini, ed io mi sentivo molto sola» ha raccontato. «Era deprimente vedere le ragazze che mi piaceva flirtare con i ragazzi. Così preferivo rimanere a casa».

Tre nonnine lesbiche guardano i video di Hayley Kiyoko, la clip definitivaH! [VIDEO]

La prima cotta per la migliore amica

Ed è lì che trascorreva i suoi fine settimana e il tempo libero. «Tutti pensavano che fossi in compagnia di qualcuno, ma ero da sola. Ero sola a casa a guardare film». La prima cotta, infatti, è arrivata ai tempi della scuola, e come spesso succede era per la sua migliore amica. «Non ci siamo mai baciate, ma ci dicevamo che ci amavamo e ci tenevamo per mano sotto al tavolo. Mi coccolava e mi diceva che le mancava» ricorda Hayley. Poi all’improvviso tutto è cambiato. «Quando provai a baciarla, mi guardò come se fossi pazza e mi spezzò il cuore».

La possibilità di vivere se stessa in maniera libera, però, non è arrivata prima dell’ultimo anno di liceo. «La mia prima amica a cui piacevano le ragazze mi ha davvero cambiato la vita perché era a suo agio con se stessa». Insomma, la storia Hayley somiglia a quella di tantissime lesbiche. La cotta per la migliore amica e la paura di non essere accettata per quello che si è, fino a quando non si conoscono persone con cui confrontarsi liberamente. Per fortuna, le nuove generazioni hanno una lesbian Jesus a cui ispirarsi.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!