I personaggi lesbici nei fumetti. GALLERY

lesbiche-e-fumetti

Luogo letterario privilegiato, ma spesso sottovalutato dove trovare lesbici personaggi, è il fumetto. Non di sola Alison Bechdel e Julie Maroh vive la lesbica fumettara. Una galleria per ricordare personaggi più o meno conosciuti…

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12Pagina successiva
Tags

Articoli correlati

15 commenti

    1. Citavo Alison Bechdel all’inizio della galleria, dando per scontato che non ci fosse bisogno di rimetterla nell’elenco. Comunque ci sarà nella seconda gallery prossima ventura ;)

  1. Mica tanto vero che l’omosessualità di Legs sia stato accennato, era palese sin dalle prime apparizioni! Manca comunque Sprayliz!

  2. Dio che capolavoro Batwoman. Poi la DC ha deciso che non si sarebbe sposata con Maggie ed è diventato una porcata. L’hanno persino cancellato perché le vendite sono crollate… E pensare che lo compravano veramente in tantissimi -anche fino a 17000 copie se non sbaglio- quando c’era il reparto artistico che ne ha fatto uno dei fumetti più interessanti del momento… Una enorme delusione da parte della DC…

    1. Oddio, 17mila copie sono un niente, contando che era distribuito worldwide.

      Io sono d’accordo con la linea scelta per Batwoman del non matrimonio, che non ha nulla a che vedere con omofobia o affini, quanto piuttosto allo stile di tutti gli eroi targati DC che vivono perennemente un conflitto nella sfera privata e quindi destinati a non avere mai un “lieto fine”.

  3. I primi li conoscevo quasi tutti, sopratutto le fantastiche Michiru e Haruka, ovvero Uranus e Neptuno. gli ultimi mi sono ignoti. Eppure mi permetto di dissentire su Lady Oscar. Ho letto il manga, visto su Italia Uno una infinitá di volte,comprato i DVD della Yamato, ma Oscar non la definirei un personaggio lesbico. Ahimè è fin troppo chiara la sua passione per Fersen e poi il suo amore per Andrè. Confermo invece su Rosalie, infatti la ragazza ha una vera e propria infatuazione per Oscar, ma quest’ultima la fa sposare con Bernard. Forse sarebbe meglio escluderla dalla lista, perché a volte vediamo anche quello che non cè e che ci piacerebbe vedere. A posto suo inserirei altri personaggi, come Chinatsu,Drain fumetto poco conosciuto, vampira lesbica dichiarata. Oppure Souma e Kendappa Oh di RG Veda manga delle CLAMP con relativa poiana. O anche Utena, sopratutto nel film anime. E poi altri anime come Strawberry Panic, Maria Sama ga miteru. Psycho Pass, Kerry Kross (fumetto italiano) ma non Lady Oscar che sebbene si vesta da soldato è fin troppo attratta dagli uomini.

    1. Su “Versailles no bara” hai pienamente ragione. Nel listone giordano di cui sopra Oscar c’entra poco per non dir nulla.
      Non mi risulta si sia mai filata manco di pezza né la regina bimbominkia né la portatrice cronica di sfiga. Al di là di un’amicizia ventennale con la prima e di una certa quasi “materna” attitudine verso la seconda, sinceramente io non ci ho mai visto nient’altro.
      A Maria Antonietta la “microcotta” è passata nell’istante stesso in cui la Noailles le ha svelato l’arcano (“è una donna, cretina!”), Rosalie pareva una cozza attaccata allo scoglio con quella poveraccia di Oscar in effetti, ma la cosa era evidentemente a senso unico.

      1. Allora Lady Oscar in una lista di fumetti lesbici ci stava tutta, chi se non lei che ha ispirato generazioni di gggiovini lesbiche? Inoltre nel fumetto la tensione tra lei e Maria Antonietta è assai diversa di quella del cartone animato. La mia interpretazione (ma non solo la mia, ne parla anche la Scrivo nel libro) è che Lady Oscar potentemente attratta dalla regina, ma ovviamente impossibilitata ad ammettere anche solo il proprio amore per lei (più per il fatto che è una donna, perché si tratta della REGINA), le sacrifica la propria vita fino al momento della rivoluzione. Andrè è da sempre innamorato di Oscar e non gliene fa mistero, tuttavia lei è troppo impegnata a farsi zerbinare dalla regina per accorgersene fino a quando è troppo tardi. Vogliamo dire che è bisex? E diciamolo! Però negare che Lady Oscar sia stata innamorata (ok senza dirlo, ok senza rotolarsi nell’erba con lei) della regina per svariati albi, mi pare un po’ assurdo.

      2. Credo proprio che su Versailles no bara tu stia toppando di brutto! La “relazione” di Oscar con la regina é stata, e parlo del manga, di amicizia profonda tra due giovani donne dal destino tanto diverso quanto simile e di una devozione da parte del soldato alla sua sovrana! Non dimentichiamoci che parliamo di un’epoca nella quale era non solo un dovere, ma sopratutto un onore consacrare la vita ai sovrani! Non ci ho mai visto niente di piú di questo. L’amicizia tra le due é stata incrinata non dall’amore della regina per Fersen e nemmeno da quello di Oscar per il conte, ma solo e soltanto dal “riaveglio sociale” che Oscar compie alla fine decidendo di abbracciare la causa del popolo e della giustizia. E non mi va nemmeno che si sminuisca l’amore per André, che rappresenta l’amore maturo, della vita, tanto quanto l’amore per il conte rappresentava quello di gioventú! Chiunque abbia letto e riletto il fumetto ha visto come questo amore non sia nato (come purtroppo traspare nell’anime) in poco tempo, ma é una presa di coscienza graduale e sofferta in un certo senso, ma comunque pienamente consapevole. Che poi oscar abbia ispirato generazioni di lesbiche,anche se non capisco su quali basi, é un altro discorso. Ma se parliamo di trama e personaggio, Oscar é decisamente un’intrusa in questa carrellata di personaggi.

      3. Io sono ignorante sui fumetti e non ne ho mai letto, ho visto Lady Oscar in TV e poi in Dvd e che sia un’icona lesbica per me non si discute, sarà che sono romantica ma il ballo a corte tra lei e Maria Antonietta per me è più significativo di una rotolata sull ‘erba, quale lesbica magari di quelle più grandi non ha desiderato essere Oscar? O Mariantonietta o tutt’è due? A me sembra strano che si discuta proprio su questo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!