Insegnante lesbica sospesa per aver chiesto un linguaggio rispettoso delle persone LGBT

È successo in Texas: un'insegnante viene sospesa per aver inviato una mail al consiglio scolastico in cui si chiede l'utilizzo di un linguaggio inclusivo per le persone LGBT.

La storia ha inizio il 25 agosto del 2017, quando Stacy Bailey, insegnate di arte in una scuola elementare di Mansfield, sobborgo di Dallas, invia una mail ai membri del consiglio scolastico e al sovrintendente del distretto affinché a scuola si introduca un linguaggio rispettoso «dell’orientamento sessuale, dell’identità e dell’espressione di genere».

In riferimento a quanto già accade nei distretti di San Antonio, Dallas e Austin, Stacy Bailey scrive:

Penso che sia importante che il distretto scolastico di Mansfield inizi a muoversi verso il progresso. Abbiamo molti insegnanti, studenti e famiglie LGBTQ in questo distretto. Abbiamo diritto di sentirci protetti dal nostro distretto.

Due settimane dopo, Stacy Bailey viene messa in congedo. L’8 settembre, infatti, riceve una lettera che la informa della sospensione: sarebbe rimasta in congedo fino al completamento di un’indagine. Peccato non sia stata informata sul motivo dell’azione disciplinare. Sei mesi dopo, Stacy Bailey è ancora in congedo forzato.

Genitori e alunni hanno preso le difese dell’insegnante

Stacy Bailey, eletta insegnante dell’anno 2016 della Charlotte Anderson Elementary School, ha insegnato in quella scuola per nove anni, ed è sempre stata amata, dai suoi alunni e dai loro genitori. Tanto che, dopo sei mesi di assenza (all’insegnante era stata fatta esplicita richiesta di non discutere con nessuno della sospensione), sono stati i genitori, e i suoi ex alunni, a chiedere spiegazioni alla dirigenza scolastica.

Il 28 febbraio di quest’anno, circa 40 studenti e genitori si sono presentati alla riunione del consiglio scolastico per conoscere le sorti dell’insegnante. «Non so cosa stia succedendo, ma so cosa si perde alla Charlotte Anderson – ha dichiarato Lester Williams, uno dei genitori che difendono l’insegnante -. Spero che si trovi una soluzione. Spero che la signora Bailey possa tornare a fare quello per cui ha ricevuto un dono da Dio: insegnare ai bambini, instillare e condividere il suo amore e la sua passione per l’arte».

Nel frattempo, la Charlotte Anderson Elementary School non ha rilasciato alcuna dichiarazione.

Share Button
Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!