La giornata dell’orgoglio bisessuale. Le 13 donne che hanno rivendicato la loro bisessualità. FOTO

La bandiera dell’orgoglio bisessuale fu disegnata nel 1998 da Michael Page. La banda in alto magenta rappresenta l’orientamento omosessuale, quella blu, quello etero. E la terza, più piccola al centro, di colore viola, indica l’unione tra le due.

Oggi è la giornata dell’orgoglio bisessuale. Il 23 settembre 1999, in occasione dell’anniversario della morte di Sigmund Freud – il primo teorico a parlare di bisessualità – durante la XXII Conferenza Mondiale dell’ILGA (International Lesbian and Gay Association) si tenne la prima giornata dell’orgoglio bisessuale. Sappiamo benissimo che la bisessualità, sottraendosi alle rigide categorie che vogliono omosessuali da una parte, etero dall’altra, è forse l’orientamento sessuale che subisce maggiori discriminazioni. Diversi studi, infatti, hanno evidenziato come le persone bisessuali soffrono di maggiore stress rispetto al loro orientamento sessuale, perché discriminati sia da parte eterosessuale che da parte omosessuale.

donne-bisessuali

Va anche detto che quando si parla di bisessualità bisogna scrollarsi di dosso l’utilizzo ipocrita che alcune persone, soprattutto in passato, ne hanno fatto per non abbracciare un’identità precisa: dirsi bisessuale, avere delle storie con degli uomini o delle donne, pur di non dichiarare (forse, in primis, a se stessi) la propria omosessualità. Ma, al di là di pregiudizi e tristi stereotipi che circondano le persone bisessuali (le donne, in particolare, rappresentano il sogno erotico de maschio, per quell’immaginario da film porno in cui “iniziano” le due donne, e poi arriva il maschio di turno a renderle davvero “felici”), resta il fatto che la bisessualità sia un orientamento sessuale uguale a tutti gli altri. E come tale dev’essere rispettato.

Per celebrare la giornata dell’orgoglio bisessuale, abbiamo preparato una gallery con le donne, attrici, modelle e cantanti, che con orgoglio hanno rivendicato il loro orientamento sessuale.

Share Button
Tags

La Mile

Lazy and creative. Proud mommy of an amazing girl pug.

Articoli correlati

3 commenti

  1. Bellissime donne tutte poi! Una seratina ci starebbe pure, ma insieme non ci starei mai. Sia mai che le venga la voglia di cazzo…

  2. Voglio fare i miei complimenti a LEZ POP per il rispetto che ha sempre portato nei confronti dei/delle bisessuali. E anche questo articolo, leggero (come è nello stile del vostro sito) ma serio e rispettoso, lo conferma.
    Purtroppo non sempre nella comunità gay/lsb c’ è altrettanta accettazione nei confronti della bisessualità, che viene invece spesso negata o discriminata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!