Lady Mafia, donne e malavita nel romanzo noir a tinte LGBT

L'Angelo della Morte che ama le donne ha sete di vendetta

Lady Mafia, il fumetto cult di Pietro Favorito, fa il grande salto nella narrativa, trasformandosi in un noir a tinte pulp, ricco di colpi di scena. La storia intorno alla volontà di vendicarsi della morte della famiglia della protagonista, Veronica De Donato. Da lei parte il viaggio nell’Inferno della spietata malavita foggiana, apparentemente impenetrabile per via dei suoi codici maschilisti ed arcaici. Veronica dovrà riuscire a infiltrarsi per scovare l’identità del “Dottore”, il misterioso mandante.

Ho voluto che Lady Mafia uscisse l’otto marzo perché il mio romanzo è spudoratamente dalla parte delle donne, come del resto il fumetto a cui il romanzo stesso è ispirato. Una donna uccisa ogni due giorni dall’uomo che dice di amarla, il numero crescente di donne quotidianamente vittime di violenza, sono dati che fanno sanguinare occhi ed orecchie.

Il primo romanzo di Favorito, edito dalla Cuore Noir Edizioni, porta alla ribalta un personaggio difficile e controverso. Lo stesso autore non esita a definire l’antieroina protagonista “a tratti ripugnante”, motivata da un senso personale di giustizia che si pone oltre le leggi:

C’è chi piange. Chi si dispera. Chi si rassegna. E chi impazzisce. Io uccido!

Sotto falsa identità per ritrovare il fratellino e uccidere uno ad uno i responsabili della strage che la resero orfana: per riuscirci Veronica dovrà diventare il boss più potente della Capitanata.

Lady Mafia, un noir di donne

La storia di Lady Mafia non è solo la storia di Veronica, ma è anche la storia di tante altre donne. Fra loro ci sono bellissima Sabrina Morganti, l’amante segreta di Veronica; la nuora del potente boss Calabrese; la sensuale Federica Neri, pericolosa seduttrice del commissario di polizia più inviso alla “Nuova Società”. Lo stupro di Veronica, il rapimento del fratellino Giacomo e l’esecuzione dei genitori non resteranno impuniti.  L’Angelo della Morte è in viaggio.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!