Trending

Maria Elena Boschi su Maxim. La sessuologa ci illumina: «Un terzo dei lettori si masturberà» ma qualcosa non torna

Maria Elena Boschi fotografata da Oliviero Toscani per Maxim, tra dichiarazioni assurde e un'immagine di femminilità "fastidiosamente" casta

A volte le sorprese sono dietro l’angolo. Basta solo navigare in rete e veder spuntare dei capolavori degni del miglior teatro dell’assurdo. Uno di questi è il commento della psicologa Rosamaria Spina al servizio che Maria Elena Boschi ha realizzato per Maxim.

In questi giorni, infatti, sulla copertina del bisettimanale dedicato ai “maschietti” c’è l’ex Ministra dei governi Renzi e Gentiloni, amata e odiata come poche. L’autore delle foto è Oliviero Toscani che ha provato a restituire un’immagine di Maria Elena Boschi acqua e sapone. Niente tacchi o scollature eccessive, ma jeans e t-shirt, trucco leggero e niente ciocche bionde svolazzanti al vento. Un paio di foto sotto le lenzuola, ma niente de che.

Per la psicologa Rosamaria Spina, però, il servizio fotografico di Toscani porterà «un terzo dei lettori a masturbarsi». Ai microfoni di Radio Cusano Campus, la dottoressa Spina dichiara:

Gli uomini troveranno anche in quelle foto la malizia perché scatta l’erotismo della fantasia, nella foto è vestita ma l’uomo nella sua elaborazione riesce ad andare oltre. È proprio in questi casi che l’uomo fantastica ancora di più sulla donna, penseranno: ‘Ah se avessi la possibilità chissà cosa farei’. Queste foto potranno portare alla masturbazione come forma di gratificazione ed appagamento, un autoerotismo legato a delle fantasie sul bondage e il masochismo sessuale che si può creare nel pensare ad una donna di potere che poi magari anche fra le lenzuola rivendica il suo potere rispetto all’uomo.

E ancora:

Presumibilmente ci sarà un elevato numero di persone che si procureranno piacere attraverso quelle foto. La tiratura e la vendita della rivista aumenterà alla luce della presenza del servizio fotografico della Boschi. Più o meno un terzo dei lettori potrebbe procurarsi piacere grazie a quelle foto.

Capisco che ormai tutti debbano avere un parere su tutto. Ma uno spataffione per dire che qualcuno si masturberà guardando le foto della Boschi, anche meno. Anche perché un magazine che dedica pagine e pagine a donne poco vestite e molto ammiccanti a cosa serve?

Ma la copertina con Maria Elena Boschi è “fastidiosamente” casta

Di tutte le copertine di Maxim, quella della Boschi è la più “fastidiosamente” casta. Mi spiego. Non penso che una donna per essere sexy o attraente debba essere poco vestita. Anzi. Non penso nemmeno che nell’era di internet ci sia bisogno – come accadeva fino agli anni ’90 – di riviste più o meno esplicite per stimolare «l’erotismo della fantasia» (maschile o femminile poco importa). Ma prendere una donna bella come Maria Elena Boschi (che piaccia o meno politicamente, resta comunque una bella donna) e trasformarla in una sorta di Meg Ryan riuscita male, è un’operazione quantomeno triste.

Lo spiega benissimo Marco Venturini sulle pagine de Il Fatto Quotidiano:

Prendiamo in considerazione una delle foto “in camera da letto”, che nei giorni passati hanno destato curiosità per il modo in cui venivano annunciate, lasciando pensare a qualcosa di sexy. In questi scatti la Boschi appare volontariamente buffa, forzatamente goffa. Questo era l’intento di Toscani, come possiamo leggere fra le righe della sua intervista. Il fotografo, parlando della Boschi dice: “Noi italiani abbiamo un problema con la bellezza, pensiamo che quando una donna è bella è anche stupida. Invece non è vero!”. In realtà sembra proprio essere lui ad avere un problema con la bellezza. Caro Toscani, è vero che una donna bella non è necessariamente stupida. Ma è anche vero che una donna brutta non è per forza intelligente! E questo è quello che hai voluto far credere abbruttendo la Boschi. Nascondere la bellezza, piuttosto, è un comportamento sessista, non il mostrarsi belli.

Per inciso, il magazine è uscito in ritardo perché hanno deciso in extremis di cambiare l’immagine di copertina.

Quella annunciata, che mostrava una Boschi “invecchiata”, è stata buttata nel cestino, e ne hanno preferita una con il volto più “levigato”, commettendo però un altro errore madornale: Maria Elana Boschi non guarda in camera.

E allora è vero, facciamo ancora tanta fatica a pensare ad una donna che possa essere, allo stesso tempo, bella, intelligente, preparata e sexy. Con buona pace di Oliviero Toscani.

Share Button
Tags

La Mile

Lazy and creative. Proud mommy of an amazing girl pug.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!