Martina Navratilova contro la BBC: “A John McEnroe 10 volte il mio compenso per commentare Wimbledon”

La leggenda del tennis sottolinea il mostruoso gender gap, il network si difende

Nove volte regina di Wimbledon, la leggenda del tennis Martina Navratilova ha commentato di recente i match sull’erba del torneo principe del Grande Slam per la BBC. Per il suo lavoro le è stato accordato un compenso di 15mila sterline. Quando negli scorsi mesi la BBC ha reso pubblica la lista dei compensi di alcuni dei propri volti più noti, molti osservatori hanno notato la disparità nei compensi fra uomini e donne. Martina Navratilova ha scoperto grazie a quella lista che un’altra stella del tennis, John McEnroe, commentatore nello stesso torneo, era nella fascia di compensi fra le 150 e le 200mila sterline. Martina ha evidenziato il gender gap ai microfoni della trasmissione Panorama della stessa BBC:

È stato uno shock perché John McEnroe ha guadagnato almeno 10 volte più di me.

Il campione, 3-volte vincitore di Wimbledon ha giustamente indirizzato chi gli ha chiesto un commento alla stessa BBC. Martina ha aggiunto:

Se capita a me, sai, è un lavoro part-time, sono due settimane della mia vita. Ma per le donne che lavorano lì a tempo pieno, magari la differenza non è così grande, ma nell’arco di un’intera vita diventa una quantità straordinaria di denaro.

La BBC si difende dalle accuse di Martina Navratilova

Martina Navratilova contro la BBC per il gender gap con John McEnroe

La BBC ha replicato ufficialmente alle accuse sostenendo che il paragone non regge perché John McEnroe è in onda tre volte più spesso di Martina Navratilova.

John e Martina svolgono ruoli diversi nel team, e il ruolo di John ha un peso, uno scopo e un impegno di tempo differenti. Lui è sotto contratto per essere pronto alla chiamata della BBC lungo tutto il torneo. Il genere non è un fattore.

La Navratilova ha riconosciuto che McEnroe è stato effettivamente più in onda di lei a Wimbledon, ma:

10 volte di più? Non credo proprio.

La BBC ha cercato di rassicurare il proprio pubblico sull’equità dei compensi rispetto al genere, ma riuscendo ad essere sempre poco convincente. Il dibattito sul gender gap peraltro è nato nello sport proprio grazie al tennis, con la campionessa Billie Jean King che nel 1973 ottenne dagli US Open l’assoluta parità uomo-donna nel premio per i vincitori del torneo. Due leggende del tennis, due lesbiche orgogliose, due donne impegnate per la parità salariale nello sport. Ieri Billie sul campo, oggi Martina in TV.

Martina Navratilova ha lanciato il suo temibile servizio, riuscirà la BBC a rispondere sotto rete?

Share Button
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!