Trending

Milano. Il Tribunale ordina al Comune di riconoscere entrambi i papà

Il Tribunale di Milano ha ordinato al Comune di rettificare l’atto di nascita di una bambina nata negli Stati Uniti, in modo che entrambi i padri vengano indicati come genitori

La piccola Anna ha due papà, Gianni Tofanelli e Andrea Simone. Da oggi anche per per il Comune di Milano. Il Tribunale del capoluogo lombardo, infatti, ha ordinato agli Ufficiali di Stato civile di rettificare l’atto di nascita della bambina nata negli Stati Uniti, grazie alla gestazione per altri, così che entrambi i padri vengano indicati come genitori.

In un primo momento, l’atto di nascita era stato trascritto presso lo Stato civile del Comune di Milano con il solo nome del padre biologico. Successivamente i genitori avevano chiesto e ottenuto dall’autorità americana la rettifica dei documenti anagrafici della figlia, ma il Comune di Milano si era rifiutato di aggiungere il secondo genitore.

Così i due papà si sono rivolti agli avv.ti Manuel Girola, Giacomo Cardaci e Luca Di Gaetano di Rete Lenford-Associazione Avvocatura per i diritti LGBTI e hanno ottenuto il provvedimento che ordina la trascrizione integrale dell’atto di nascita. «Si tratta di un decreto importantissimo– spiegano Giacomo Cardaci e Manuel Girola –, che auspichiamo ‘illumini’ le decisioni a venire delle amministrazioni comunali, in primis quella di Milano, ancora renitenti a riconoscere i diritti fondamentali dei bambini con due papà».

Il Comune di Milano, infatti, aveva iniziato a trascrivere alcuni atti di nascita con due papà a inizio di quest’anno. Poi improvvisamente aveva sospeso le trascrizioni degli atti con due papà e aveva riconosciuto solo i bambini con due madri.

La decisione del Tribunale di Milano, che si colloca sulla scia di quanto già sancito dai Tribunali di Livorno, Pisa, Roma, ribadisce come la rettificazione dell’atto di nascita corrisponda al best interest del bambino. Come sottolinea sottolinea Miryam Camilleri, Presidente di Rete Lenford, «non conta come si diventa genitori ma quanto affetto e cura si riesce a dare ai bambini».

Share Button
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!