Trending

Paola Egonu. Il bellissimo coming out al Corriere: «Dopo la finale ho chiamato la mia fidanzata»

Sulle pagine del Corriere, Paola Egonu campionessa di volley fa coming out nella maniera più naturale possibile, parlando della fidanzata

Dalle pagine del Corriere della Sera di oggi, arriva il coming out di Paola Egonu, nella maniera più naturale possibile. Parlando della finale persa contro la Serbia, la schiacciatrice della Nazionale di volley commenta: «Sono tornata in albergo e ho chiamato la mia fidanzata. Piangevo e lei mi ha consolata, mi ha detto che le sconfitte fanno male, ma sono lezioni che vanno imparate. E che ci avrei sofferto, però, poi, sarei stata meglio».

Alla domanda della giornalista del Corriere, Candida Morvillo, «Ha una fidanzata e lo dice con grande semplicità», Paola Egonu risponde: «Infatti. Lo trovo normale». Ed è perfetto, perché è così che dovrebbe essere. Nel intervista, infatti, il discorso sull’orientamento sessuale della «Migliore oppositore al mondo» finisce lì.

Ciò che colpisce del coming out di Paola Egonu (uno dei pochi nello sport, sia maschile che femminile, dopo quello di Nicole Bonamino del 2014 e Rachele Bruni nel 2016) non è soltanto la naturalezza con la quale ne parla, ma il fatto che a dichiarare il proprio orientamento sessuale sia una campionessa di 19 anni, i cui genitori sono nigeriani.

Il coming out della giocatrice azzurra Nicole Bonamino: «Se non siamo noi a cambiare le cose, non cambieranno mai»

Con la stessa foga con cui, agli ultimi mondiali di volley, è diventata la giocatrice con il numero maggiore di punti realizzati, 324, Paola Egonu distrugge ogni pregiudizio, quelli legati all’orientamento sessuale e quelli razziali. Si può essere italiane e avere le proprie radici in un paese africano, si può essere campionesse di volley e avere una fidanzata senza doversi nascondere.

O forse, più semplicemente si può avere 19 anni e scegliere di vivere nel presente. Ricordando a tutti noi che siamo nel 2018 e che c’è anche un’Italia migliore di quella razzista e omofoba che in tanti (troppi) vorrebbero propinarci.

Share Button
Tags

La Mile

Lazy and creative. Proud mommy of an amazing girl pug.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!