Perché quando lasciate qualcuno dovete essere delle stron*e? PARLIAMONE

Un dubbio amletico, una domanda che prima o poi tutte ci facciamo...

Chi parla e firma questo pezzo, che oserei definire di costume lesbico, deve partire da una confessione: non ho mai subito direttamente la domanda che vi pongo, per cui no, non sono prevenuta perché mi hanno appena lasciato male. Ma la domanda mi sorge spontanea, ascoltando e aiutando tante amiche che in questi 11 anni di onorata carriera lesbica sono venute a piangere sulla mia spalla.

La fenomenologia della stronza (estendibile ad ogni orientamento eh, ma oggi parliamo di donne lesbiche) ci piace tantissimo, tutte prima o poi siamo cadute nella rete della stronza e in quanto tale al momento della separazione non può che dimostrarsi tale. 

Il mio dubbio però nasce in realtà in tutte le altre casistiche: le cosiddette insospettabili, quelle che fino al giorno prima amano alla follia la persona con cui stanno e poi il giorno dopo (letteralmente) vengono assalite da dubbi amletici e mollano la persona con cui hanno avuto una relazione decennale o di pochi mesi.

Ecco i casi più assurdi…

giphy.gif

Share Button
Tags

Arianna P

Aspirante yogi e non sto parlando dell'orso :)

Articoli correlati

3 commenti

  1. Nessuno realizza di non amare qualcuno all’improvviso ma state tranquille che lo sta covando da mesi a volte anche anni ( nel mio caso un anno e mezzo) più è importante la storia è più si cova perché ok saremo anche stronze ma in genere in questo caso vuol dire che le vogliamo bene , ci pace la vita con lei, lei ci ama e non manca in nulla e non è semplice per niente anzi nel mio caso non volevo capire di non amarla più perché lei era fantastica,perché avevo una bella vita con lei, perché avevamo tanto in comune e realizzare che non la ami più è molto difficile e quando succede, almeno nel mio caso è andata cosi,..scappi..io sono scappata, le ho detto che non l’amavo e son fuggita, son stata vigliacca lo so ma non riuscivo ad affrontare la cosa, non riuscivo a dirle che per mesi e mesi stavo mettendo in discussione il nostro rapporto e le stavo mentendo, ho voluto dirglielo ed andare via perché non sapevo come spiegarglielo, come affrontarla, preferivo sparire e non vederla più anche se tutt’ora mi manca perché mi manca la vita con lei, mi manca la sua amicizia ma ormai era solo amicizia e nella maggior parte dei casi è così, chiamateci pure stronze ma anche nei nostri errori cerchiamo di fare la cosa migliore possibile

  2. E quando una decide di chiudere, ancora innamorata, perché la situazione da parte dell’altra (non voler crescere, né staccarsi dalla famiglia,maturando un rapporto sano) è diventata insostenibile per la vita di coppia, e ci si sente dire che si è delle stronze di merda e di sparire dalla propria vita?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!