Trending

Queer as Folk USA, reunion del cast dopo 13 anni dal finale!

Entertainment Weekly fa un regalone alla comunità LGBT nel mese del Pride

Entertainment Weekly dopo la reunion clamorosa del cast di Dawson’s Creek ce ne regala un’altra ad alto tasso di nostalgia. Per il mese del Pride ad essere riunito è stato il cast di una delle primissime serie TV a tema LGBT, Queer as Folk USA. La serie era figlia dell’originale Queer as Folk di produzione britannica ideato da Russel T. Davies, ed era ambientata nella comunità gay di Pittsburgh, in Pennsylvania (anche se molto veniva girato in Canada per contenere i costi). Dal 2000 al 2005 il suo insperato successo in terra americana (nessuno del marketing aveva previsto l’esercito di donne etero innamorate della storia di Brian e Justin) superò di gran lunga quello della versione UK.

Tredici anni dopo Entertainment Weekly ha riunito tutto il cast e i produttori esecutivi di quella che fu una serie super-coraggiosa nell’evitare pudori eccessivi portando sul piccolo schermo la promiscuità della vita notturna, il sex work, i crimini d’odio, la dipendenza da stupefacenti, la vita di sieropositivi e di chi lottava contro l’AIDS, ecc. Nella reunion abbiamo ritrovato così i magici protagonisti:

  • Brian, con un Gale Harold in versione meno magnetica e più rassicurante, con barbona da zio;
  • Michael, un Hal Sparks tiratissimo come non mai ma sempre sorridente come lo ricordavamo;
  • Justin, con Randy Harrison ormai 40enne che sembra ancora il ragazzino del liceo che mente sull’età per entrare alla discoteca gay Babylon;
  • Emmett, un Peter Paige che oramai da tempo è passato alla produzione di serie TV (a tematica LGBT, of course);
  • Ted, con Scott Lowell che a parte qualche capello bianco è identico a come era 13 anni fa;
  • le bellissime Melanie e Lindsay (interpretate da Michelle Clunie e Thea Gill), affascinanti come ai tempi in cui facevano tribolare le fan lesbiche e bisex della serie con i loro tira-e-molla;
  • il professore Ben (interpretato da Robert Gant) che aveva mostrato nel corso delle stagioni come la vita da sieropositivo non è assolutamente una condanna a morte;
  • l’inossidabile Debbie, mamma di Michael, interpretata da quella leggenda della TV americana che è Sharon Gless (chi non sognava una mamma super-mega-iper-pro-LGBT come Debbie?).

queer as folk usa

Queer as Folk USA – reunion

Tra le questioni discusse durante la reunion anche l’incredibile status di serie cult che ancora oggi, a 18 anni dal debutto e 15 dalla conclusione, spinge tanti giovanissimi LGBT a guardare la serie online o su DVD. L’autore Ron Cowen spiega il fenomeno:

Penso sia perché non sono cresciuti con tutto ciò che dovevamo affrontare all’inizio del 21° secolo. Si approcciano alla serie con un punto di vista molto differente.

Peter Paige riconosce che dagli anni di Queer as Folk USA molto è cambiato. Eppure…

Dio solo sa come sono cambiati i vestiti e le capigliature! Ma le storie emotive sono eterne, sono le stesse storie di cui scriveva Shakespeare. Spesso dico che la gente veniva per la parte queer e restavano per quella “folk” (le persone, ndr).

Dawson’s Creek, è finalmente reunion per il cast! GALLERY

Share Button

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!