Ryan Murphy ha stretto un accordo con Netflix per un sacco di nuove serie queer

Netflix e Murphy hanno fatto delle serie con gli emarginati il loro punto di forza

Il creatore di Glee, Ryan Murphy, ha stretto un accordo con Netflix per produrre nuove incredibili serie. Moltissime sue opere sono diventate famose per aver dato voce agli esclusi e agli emarginati. E secondo quando annunciato dallo stesso Murphy, i nuovi prodotti di Casa Netlix saranno anche loro pieni di eroi e eroine LGBT. D’altronde anche l’azienda di streaming ha fatto moltissimo per promuovere personaggi appartenenti a tutte le minoranze nelle serie tv. Basti solo pensare a Orange Is the New Black o Sense8.

Insomma, da questo nuovo matrimonio sono in tanti ad aspettarsi una nuova serie di show in grado di mostrare al pubblico mainstream la diversità del mondo in cui viviamo ma non solo. Anche la bellezza della creatività, della libertà di espressione e della ricchezza della nostra immaginazione. Perché il mondo si arricchisce nell’incontro delle diversità, delle culture. Glee non sarebbe stato Glee senza tutti quei personaggi strani e unici nelle loro personalità Se non fossero stati quegli “sfigati” e “queer” che abbiamo amato per non proprio tutte le stagioni. Speriamo solo che i nuovi show non finiscano come Glee….

Sono commosso dal genuino apprezzamento di Ted Sarandos, Reed Hastings e Cindy Holland di Netflix e per aver creduto in me e nel futuro della mia compagnia che continuerà a promuovere eroi femminili, appartenenti alle minoranze etniche e LGBT.

Share Button

Fou Savant

Wearing a bow tie is a statement. Almost an act of defiance. Wearing a bow tie is a way of broadcasting an aggressive lack of concern for what other people think.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!