Lo sport USA (maschile e femminile) celebra la stagione dei Pride

Il supporto all'orgoglio LGBTI dal calcio e dal baseball

Negli Stati Uniti la stagione dei Pride non si limiterà a vedere milioni di americani scendere in piazza per manifestare il proprio orgoglio LGBTI o il supporto alla comunità. A scendere in campo – letteralmente – sono anche molte leghe sportive d’élite, pronte a celebrare gli ideali di rispetto delle diversità e di uguaglianza.

Aveva aperto le danze la Major League Baseball (MLB), la lega maschile del baseball professionistico, con tantissime squadre che hanno organizzato in occasione di partite di campionato una “Pride Night. Per la serata a tema con l’acquisto del biglietto della partita sarà dato in omaggio un capo di merchandising della squadra con l’arcobaleno LGBTI. Fra le squadre che hanno aderito ben dieci (Blue Jays, Braves, Cubs, Diamondbacks, Orioles, Padres, Pirates, Rays, Reds e Twins) hanno optato per un cappello. Brewers, Cardinals e i Dodgers distribuiranno maglie della squadra con il simbolo rainbow, gli Athletics e i Mariners invece hanno scelto bandiere LGBT da portare sulle spalle. I Giants infine hanno pensato a uno zainetto a tema.

Il baseball americano celebra la stagione dei Pride

Il calcio però non è certo rimasto a guardare. Pensate un po’, in America è lo sport LGBTI-friendly per eccellenza!

La stagione dei Pride infiamma lo sport USA

Ben 16 delle 23 squadre della Major League Soccer, la lega maschile professionistica di calcio, hanno messo in cartellone una Pride Night per celebrare l’orgoglio LGBTI con i propri fan. Per la super-friendly lega femminile (dove gioca il gotha del calcio femminile mondiale) National Women’s Soccer League hanno aderito tutti i team tranne – per l’ennesimo anno – Washington Spirit. La scelta controversa di ignorare – unico caso appunto tra le squadre della lega – la propria numerosa fanbase LGBTI non è passata inosservata. E dire che la veterana più in vista della squadra è la centrocampista Joanna Lohman, lesbica dichiarata e portavoce in più occasioni della comunità LGBTI nel calcio femminile.

Share Button
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!