The Crown. Netflix avrebbe pagato Claire Foy molto meno di Matt Smith

Secondo quando rivelato dai produttori di The Crown, Netflix avrebbe pagato molto più il re che la regina Elisabetta II

The Crown è stata una delle serie di maggior successo di Netflix, grazie anche alla magistrale interpretazione di Claire Foy nei panni di una giovane Elisabetta II. La serie, scritta e prodotta dal Peter Morgan, è (finora) la più costosa fra quelle realizzate dal canale web.

Peccato che nelle tasche della protagonista femminile sia arrivato ben poco. O, per meglio dire, molto meno rispetto al suo partner maschile, Matt Smith che interpretava re Filippo. La notizia è trapelata durante una conferenza a Gerusalemme, quando i co-produttori Suzanne Mackie e Andy Harries hanno ammesso che, sia nella prima che nella seconda stagione, Matt Smith ha guadagnato più di Claire Foy.

Secondo i produttori, intervistati da Variety, la disparità era dovuta alla popolarità acquisita da Smith con la serie televisiva della BBC Doctor Who l’attore ha vestito le panni del dottore dal 2010 al 2014. Una popolarità che, però, è stata offuscata proprio dalla Foy che per la sua interpretazione nella prima stagione di The Crown ha ottenuto un Golden Globe e un Screen Actor’s Guild Award, come migliore attrice protagonista.

Claire Foy avrebbe guadagnato meno anche rispetto alle sue colleghe

Secondo alcune indiscrezioni, l’attrice inglese avrebbe guadagnato circa 40.000 dollari a episodio, mentre il compenso del «principe» non è mai stato reso noto. La somma percepita da Foy nell’interpretare la regina Elisabetta è una miseria se paragonata a quanto hanno incassato le sue colleghe per la realizzazione di altre produzioni televisive di successo: per The Handmaid’s Tale, Elisabeth Moss ha incassato 200mila dollari a puntata, mente il cast femminile di Game of Thrones (Emilia Clarke, Lena Headey, Nikolaj Coster-Waldau, Peter Dinklage e Kit Harington) ha guadagnato circa mezzo milione di dollari a puntata.

Per l’attrice, la decisione della produzione di colmare il gender gap («nessuno può guadagnare più della Regina» hanno dichiarato i produttori) non è di nessuna consolazione: nelle prossime due stagioni di The Crown né lei, né Matt Smith saranno più protagonisti. Ma ad interpretare la regina Elisabetta ormai adulta sarà l’attrice britannica Olivia Colman.

Olivia Colman sarà la nuova regina Elisabetta nella terza e quarta stagione di The Crown

Share Button
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!