Trieste. Il consigliere leghista: «Il femminicidio è un’invenzione della sinistra»

Secondo Fabio Tuiach, ex pugile e consigliere Lega Nord a Trieste, gli uomini sono le vere vittime, non le donne

Quante volte ci hanno detto che «la matematica non è un’opinione»? Ecco, sbagliavano. I numeri sono interpretabili come qualsiasi altro dato che possa servire per tirare l’acqua al proprio mulino. In Italia, per esempio, nessuno perde le elezioni. Esiste sempre un qualche parametro – la pizza di fango del Camerun e l’invasione delle cavallette, il gender nelle scuole – che ti permette di dire «eh, ma alla fine abbiamo vinto anche noi».

Ed è quanto ha fatto il consigliere leghista di Trieste, Fabio Tuiach nel definire i femminicidi «un’invenzione della sinistra».

Il tutto parte da un articolo pubblicato (un anno fa) sul sito “Movimento libertario” a firma di Marina Dalla Costa. Secondo quest’ultima, in Itala le donne corrono un rischio bassissimo di essere vittime di femminicidio: «una donna italiana ha, in tutta la sua vita, una probabilità dello 0,05% di subire un omicidio». Di contro, sono più molto alti i numeri delle donne che si suicidano, «22 per milione per anno» e il numero degli aborti, «unico vero numero da strage». In poche parole «in Italia il tasso di omicidi maschili è di 16 milioni all’anno, cioè vengono uccisi più di 3 uomini per ogni donna».

Partendo da questi dati, Fabio Tuiach sul proprio profilo Facebook si è scagliato contro i giornali di sinistra che avrebbero inventato i femminicidio. Siccome ignoranza e maschilismo si sposano benissimo con omofobia e razzismo, l’ex pugile (col volto di Gesù tatuato sulla mano destra) ora consigliere leghista a Trieste ha scritto .

Visto che sono tra gli ultimi uomini non arcobaleno su Facebook ho intenzione di fare 38 figli come il padre della Kienge per dare il buon esempio. Lui è un capotribù di sinistra e li ha avuti da diverse mogli, io invece che sono più tradizionalista dovrò chiedere gli straordinari alla mia cattivissima moglie che sta con me da quando sono un ragazzino.

In effetti, se la matematica è un’opinione i conti non torneranno mai.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Senza pubblicità LezPop non può sopravvivere. Per favore, disabilita il tuo adblocker. Grazie!